Cronaca

Scoperti altri cinque evasori totali

Scoperti altri cinque evasori totali
Cronaca 22 Aprile 2016 ore 12:41

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Biella, nei primi mesi dell’anno in corso, ha avviato un’attività istituzionale finalizzata all’individuazione di soggetti economici operanti nell’area imprenditoriale e professionale che, a seguito di una preliminare attività di monitoraggio effettuata attraverso le banche dati in uso al Corpo, presentavano evidenti discordanze tra i redditi realmente conseguiti e quelli dichiarati al fisco.

Diverse le posizioni passate al vaglio dei Finanzieri che, ad oggi, hanno consentito l’emersione di ben cinque evasori totali, che non hanno provveduto ad assolvere i prescritti obblighi dichiarativi, occultando al fisco valori imponibili ai fini delle Imposte Dirette e dell’IVA. Nei confronti di tali soggetti sono state avviate altrettante attività ispettive che si sono concluse con la comunicazione all’Agenzia delle Entrate di redditi imponibili non dichiarati per circa € 380.000 ed un’IVA dovuta per quasi € 50.000.

Per tre soggetti è stata inoltrata comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Biella, per aver occultato e/o distrutto scritture contabili la cui tenuta è obbligatoria per legge.

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Biella, nei primi mesi dell’anno in corso, ha avviato un’attività istituzionale finalizzata all’individuazione di soggetti economici operanti nell’area imprenditoriale e professionale che, a seguito di una preliminare attività di monitoraggio effettuata attraverso le banche dati in uso al Corpo, presentavano evidenti discordanze tra i redditi realmente conseguiti e quelli dichiarati al fisco.

Diverse le posizioni passate al vaglio dei Finanzieri che, ad oggi, hanno consentito l’emersione di ben cinque evasori totali, che non hanno provveduto ad assolvere i prescritti obblighi dichiarativi, occultando al fisco valori imponibili ai fini delle Imposte Dirette e dell’IVA. Nei confronti di tali soggetti sono state avviate altrettante attività ispettive che si sono concluse con la comunicazione all’Agenzia delle Entrate di redditi imponibili non dichiarati per circa € 380.000 ed un’IVA dovuta per quasi € 50.000.

Per tre soggetti è stata inoltrata comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Biella, per aver occultato e/o distrutto scritture contabili la cui tenuta è obbligatoria per legge.

Seguici sui nostri canali