Cronaca

Schianto in moto, braccio amputato

Schianto in moto, braccio amputato
Cronaca 06 Agosto 2016 ore 13:18

Sono ancora molto gravi le condizioni del motociclista che, la notte scorsa, ha perso il controllo della sua due ruote in via Corradino Sella, a Biella. Il giovane, un ragazzo di 28 anni di origine filippina ma residente a Torino, ha riportato l'amputazione di un braccio. Portato in un primo momento ospedale a Ponderano in codice rosso, ovvero di massima gravità, nella notte è stato trasferito in elisoccorso al Cto di Torino, ospedale specializzato nei grandi traumi, dove si trova ricoverato.
 Lo schianto si è verificato poco dopo le 2. Stando alla prima, quanto ancora del tutto provvisoria ricostruzione dei fatti, sembra che il centauro abbia fatto tutto da solo: ha perso il controllo della sua moto andandosi a schiantare contro la ringhiera che separa la pista pedonale dalla sede stradale. Scattato l’allarme sono arrivati i carabinieri e il personale del 118. Il personale sanitario ha prestato al giovane le prime indispensabili cure sul posto, poi ha portato il ferito in ospedale. Il giovane centauro è sempre rimasto vigile e cosciente, ma come detto, le sue condizioni sono gravi. Per questo i medici hanno preferito, per ora, riservarsi la prognosi.

Sono ancora molto gravi le condizioni del motociclista che, la notte scorsa, ha perso il controllo della sua due ruote in via Corradino Sella, a Biella. Il giovane, un ragazzo di 28 anni di origine filippina ma residente a Torino, ha riportato l'amputazione di un braccio. Portato in un primo momento ospedale a Ponderano in codice rosso, ovvero di massima gravità, nella notte è stato trasferito in elisoccorso al Cto di Torino, ospedale specializzato nei grandi traumi, dove si trova ricoverato.
 Lo schianto si è verificato poco dopo le 2. Stando alla prima, quanto ancora del tutto provvisoria ricostruzione dei fatti, sembra che il centauro abbia fatto tutto da solo: ha perso il controllo della sua moto andandosi a schiantare contro la ringhiera che separa la pista pedonale dalla sede stradale. Scattato l’allarme sono arrivati i carabinieri e il personale del 118. Il personale sanitario ha prestato al giovane le prime indispensabili cure sul posto, poi ha portato il ferito in ospedale. Il giovane centauro è sempre rimasto vigile e cosciente, ma come detto, le sue condizioni sono gravi. Per questo i medici hanno preferito, per ora, riservarsi la prognosi.

Seguici sui nostri canali