Sarà processato il re delle truffe online

Sarà processato il re delle truffe online
Cronaca 05 Maggio 2015 ore 04:45

E’ stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Vercelli, Giovanni Bonafede, 20 anni, di Pray Biellese, considerato, nonostante la giovane età, uno dei più scaltri e preparati truffatori online. Nello specifico è accusato di truffa continuata nei confronti di 51 persone residenti in tutta Italia, da Catania a Trento, da Oristano a Biella, che si sono fidate di lui e sono state raggirate sul noto portale internet eBay per l’acquisto di telefoni cellulari di varie marche che l’imputato avrebbe messo in vendita a prezzi di mercato irrisori, attirando così l’attenzione di numerosi acquirenti, i quali, alla fine, sono rimasti a mani vuote sia per quanto riguarda i soldi sia per la merce. Il rinvio a giudizio è stato richiesto dal Pubblico ministero, Roberta Brera. La prima udienza del processo è stata fissata per il prossimo 30 giugno a Vercelli davanti al giudice monocratico, Arianna Pisano.

Valter Caneparo

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 4 maggio 2015

E’ stato rinviato a giudizio dal Tribunale di Vercelli, Giovanni Bonafede, 20 anni, di Pray Biellese, considerato, nonostante la giovane età, uno dei più scaltri e preparati truffatori online. Nello specifico è accusato di truffa continuata nei confronti di 51 persone residenti in tutta Italia, da Catania a Trento, da Oristano a Biella, che si sono fidate di lui e sono state raggirate sul noto portale internet eBay per l’acquisto di telefoni cellulari di varie marche che l’imputato avrebbe messo in vendita a prezzi di mercato irrisori, attirando così l’attenzione di numerosi acquirenti, i quali, alla fine, sono rimasti a mani vuote sia per quanto riguarda i soldi sia per la merce. Il rinvio a giudizio è stato richiesto dal Pubblico ministero, Roberta Brera. La prima udienza del processo è stata fissata per il prossimo 30 giugno a Vercelli davanti al giudice monocratico, Arianna Pisano.

Valter Caneparo

Leggi di più sull’Eco di Biella di lunedì 4 maggio 2015

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità