Intervento dei carabinieri

Rumori di notte, ma è una famiglia che ha finito il Ramadan e sta cenando

I vicini di casa si sono detti disturbati dal brusio proveniente dalla finestra aperta.

Rumori di notte, ma è una famiglia che ha finito il Ramadan e sta cenando
Biella Città, 22 Maggio 2020 ore 12:22

Rumori di notte, ma è una famiglia che ha finito il Ramadan e sta cenando.

Il brusio

Stavano cenando in piena notte per il rispetto del Ramadan (è il nome del nono mese dell’anno nel calendario lunare musulmano, nel quale, secondo la tradizione islamica, Maometto ricevette la rivelazione del Corano “come guida per gli uomini di retta direzione e salvezza”). E intento chiacchieravano con la finestra aperta per rinfrescare l’ambiente. E’ bastato quel continuo brusio a infastidire i vicini che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri per disturbo della quiete pubblica.

Arrivano i carabinieri

I militari hanno in  effetti constatato che si sentiva parlare a basasa voce. Dopo aver chiesto alla famiglia musulmana di abbassare i toni, i carabinieri se ne sono andati.

Le regole

Il Ramadan è il mese sacro del digiuno, dedicato alla preghiera, alla meditazione all’autodisciplina. Il digiuno è un obbligo per tutti i musulmani praticanti adulti e sani che, dalle prime luci dell’alba fino al tramonto, non possono mangiare, bere, fumare e praticare sesso.
Dal digiuno sono esentati i minorenni, i vecchi, i malati, le donne che allattano o in gravidanza. Le donne durante il ciclo mestruale e chi è in viaggio sono solo temporaneamente esentati.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno