Rubò creme di bellezza, arrestato uomo di 55 anni

Rubò creme di bellezza, arrestato uomo di 55 anni
Cronaca 26 Giugno 2017 ore 12:52

Sette anni fa aveva prima rubato le chiavi del magazzino dell’ambulatorio comunale di Sandigliano e subito dopo si era impossessato di una lunga serie di farmaci e prodotti di bellezza scaduti dall’apposito contenitore della farmacia “Maria Ausiliatrice”. Ora Frederic Tine, 55 anni, origini francesi, di Tolone, residente a Biella, è stato arrestato dai carabinieri di Cairo Montenotte (in provincia di Savona) perché deve espiare la pena di cinque mesi di reclusione che gli era stata inflitta poco più di un anno fa dal giudice del tribunale di Biella, Iolanda Villano. Ora l'uomo, che è stato rintracciato a Carcare (Savona) si trova rinchiuso nel carcere di Genova Marassi.

I fatti che si trova a dover scontare risalgono al 6 dicembre 2010 quando l’imputato – descritto da un testimone come di aspetto visibilmente trasandato - era stato visto mentre prelevava le chiavi del magazzino dell’ambulatorio di Sandigliano utilizzato per lo stoccaggio dei medicinali e del materiale sanitario. Subito dopo, pur di non farsi notare, l’imputato si era messo a guardare i depliant esposti e poi si era allontanato.

Catturato. Il testimone aveva subito informato il sindaco (che a quel tempo era Anna Lanza), il quale a sua volta aveva chiesto l’intervento dei carabinieri di Candelo, competenti per territorio. In breve i militari avevano rintracciato l’imputato che era stato portato al comando dove aveva consegnato in modo spontaneo il mazzo di chiavi rubato. Gli stessi carabinieri avevano poi scoperto che lo stesso personaggio aveva anche rubato numerosi prodotti scaduti dall’apposito contenitore: 26 confezioni di compresse Reviface, 13 di Cellulase Gold, 35 di Efferdent, 32 di Restiva, sette di confezioni di crema Cellulase Gold.

Sette anni fa aveva prima rubato le chiavi del magazzino dell’ambulatorio comunale di Sandigliano e subito dopo si era impossessato di una lunga serie di farmaci e prodotti di bellezza scaduti dall’apposito contenitore della farmacia “Maria Ausiliatrice”. Ora Frederic Tine, 55 anni, origini francesi, di Tolone, residente a Biella, è stato arrestato dai carabinieri di Cairo Montenotte (in provincia di Savona) perché deve espiare la pena di cinque mesi di reclusione che gli era stata inflitta poco più di un anno fa dal giudice del tribunale di Biella, Iolanda Villano. Ora l'uomo, che è stato rintracciato a Carcare (Savona) si trova rinchiuso nel carcere di Genova Marassi.

I fatti che si trova a dover scontare risalgono al 6 dicembre 2010 quando l’imputato – descritto da un testimone come di aspetto visibilmente trasandato - era stato visto mentre prelevava le chiavi del magazzino dell’ambulatorio di Sandigliano utilizzato per lo stoccaggio dei medicinali e del materiale sanitario. Subito dopo, pur di non farsi notare, l’imputato si era messo a guardare i depliant esposti e poi si era allontanato.

Catturato Il testimone aveva subito informato il sindaco (che a quel tempo era Anna Lanza), il quale a sua volta aveva chiesto l’intervento dei carabinieri di Candelo, competenti per territorio. In breve i militari avevano rintracciato l’imputato che era stato portato al comando dove aveva consegnato in modo spontaneo il mazzo di chiavi rubato. Gli stessi carabinieri avevano poi scoperto che lo stesso personaggio aveva anche rubato numerosi prodotti scaduti dall’apposito contenitore: 26 confezioni di compresse Reviface, 13 di Cellulase Gold, 35 di Efferdent, 32 di Restiva, sette di confezioni di crema Cellulase Gold.

Shama Ciocchetti