Cronaca

Ruba la corrente del palazzo: arrestato

Ruba la corrente del palazzo: arrestato
Cronaca 21 Giugno 2016 ore 12:42

Mentre dalle nostre parti gli arresti si fanno sempre più rari anche per reati di un certo spessore, a Viserba, ridente cittadina della Riviera Romagnola è stato arrestato un biellese per furto di... corrente elettrica. E’ accusato d’essersi allacciato al contatore del palazzo e di essersi trasformato in una sorta di “vampiro” dell’elettricità. Oltretutto rischiando di lasciare tutti al buio per colpa di un allacciamento non proprio a regola df’arte. Addirittura, venerdì mattina, il giudice, Massimo Di Patria, ha disposto che Flavio Boldrin, 54 anni, originario di Biella, già noto alla giustizia, restasse in carcere in attera del processo per direttissima per il reato di furto pluriaggravato di elettricità che verrà celebrato questa mattina.

Nei confronti dell’imputato non sono stati nemmeno concessi gli arresti domiciliari nell’appartamento da cui il biellese avrebbe messo a repentaglio la sicurezza energetica dell’intero condominio. L’uomo pare avere un debole per le centraline dell’Enel. Venerdì questa sua ‘passione illegale’ gli è costata l’arresto da parte dei carabinieri di Viserba.

R.E.B.

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 20 giugno 2016 

Mentre dalle nostre parti gli arresti si fanno sempre più rari anche per reati di un certo spessore, a Viserba, ridente cittadina della Riviera Romagnola è stato arrestato un biellese per furto di... corrente elettrica. E’ accusato d’essersi allacciato al contatore del palazzo e di essersi trasformato in una sorta di “vampiro” dell’elettricità. Oltretutto rischiando di lasciare tutti al buio per colpa di un allacciamento non proprio a regola df’arte. Addirittura, venerdì mattina, il giudice, Massimo Di Patria, ha disposto che Flavio Boldrin, 54 anni, originario di Biella, già noto alla giustizia, restasse in carcere in attera del processo per direttissima per il reato di furto pluriaggravato di elettricità che verrà celebrato questa mattina.

Nei confronti dell’imputato non sono stati nemmeno concessi gli arresti domiciliari nell’appartamento da cui il biellese avrebbe messo a repentaglio la sicurezza energetica dell’intero condominio. L’uomo pare avere un debole per le centraline dell’Enel. Venerdì questa sua ‘passione illegale’ gli è costata l’arresto da parte dei carabinieri di Viserba.

R.E.B.

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 20 giugno 2016 

Seguici sui nostri canali