LA STORIA

Rita de Lima e il suo Derri: "Ho rischiato di perdere l'uomo della mia vita per il Covid"

A casa dopo 25 giorni di ospedale e 35 giorni di malattia: "Vogliamo ringraziare chi ci è stato vicino".

Rita de Lima e il suo Derri: "Ho rischiato di perdere l'uomo della mia vita per il Covid"
Cronaca Biella Città, 05 Dicembre 2020 ore 07:00

"Volevamo farvi vedere che siamo insieme, a casa nostra, e ringraziarvi per la vicinanza". L'esponente del Partito Democratico racconta l'odissea familiare causata dal Covid-19.

Il post su Facebook

Rita de Lima riabbraccia il suo Derri, tornato a casa:

"Volevamo farvi vedere che siamo insieme, a casa nostra, e ringraziarvi per il grande affetto e per la vicinanza che ci avete dato. Sentirsi dire che probabilmente l'uomo della tua vita non sopravviverà è una cosa difficile, ho lottato con tutte le mie forze anche per lui e grazie a voi ho retto il contraccolpo".

E lui racconta:

"Sono a casa dopo 25 giorni di ospedale e 35 giorni di malattia. L'ho sfangata. Un momento difficile soprattutto per Rita perché, mentre io mi immaginavo sotto il casco le notizie, a lei in una telefonata alle tre di notte veniva detta la verità. E' una malattia brutta, a me ha salvato la testa, perché sono sempre stato presente e collaborante con i sanitari. Mentre dei miei compagni di stanza erano terrorizzati perché avevano paura di morire e non avevano il supporto dei parenti. Voglio dirvi che, quando si dice bisogna stare attenti, be' io erano mesi che raccomandavo a tutti di stare attenti e nonostante questo le uniche due volte che sono uscito con la mascherina mi sono ammalato. Perciò non è così difficile ammalarsi e prendersi il Coronavirus, è più difficile uscirne. Ora sono a casa, quindici giorni di riposo assoluto, poi avrò tre mesi per insegnare di nuovo ai miei polmoni a respirare correttamente. Grazie di tutto quello che voi avete fatto per noi".