Cronaca

Rissa tra ambulanti al mercato

Rissa tra ambulanti al mercato
Cronaca 25 Novembre 2017 ore 13:08

Le tensioni al mercato di piazza Falcone, questa mattina, sono letteralmente esplose. Una lite, nata per futili motivi e degenerata in violenza, ha coinvolto diversi commercianti ambulanti. Per riportare la calma sono dovuti intervenire i carabinieri, che  - non appena avranno ricostruito l’esatta dinamica dell’episodio e avranno identificato tutti i coinvolti - faranno scattare nei loro confronti i dovuti provvedimenti.

La rissa si è verificata poco dopo le 7.

A suscitare l’ira di alcuni ambulanti è stato un collega di origine egiziana. L’uomo, incurante dell’arrivo degli altri ambulanti, ha parcheggiato il proprio furgone lungo la stradina che si affaccia al Bar dell’Orso, poi è sceso ed è entrato al bar per far colazione. L’egiziano non ha nemmeno accostato: ha lasciato che il proprio mezzo occupasse buona parte della carreggiata, impedendo agli altri di entrare in piazza. Si è formata una lunga coda e, alcuni tra gli altri ambulanti, sono andati a chiamarlo. Quando l’egiziano è uscito dal bar era visibilmente seccato per essere stato disturbato durante la colazione mattutina e, forse – ma questa è solo un’ipotesi  - in segno di disprezzo, ha sputato per terra. Un gesto, il suo, che non è per nulla piaciuto agli altri ambulanti. Una collega gli si è avvicinata e, urlandogli addosso, gli ha tirato un ceffone. I due hanno iniziato a litigare e minacciarsi a vicenda, attirando l’attenzione degli altri ambulanti. Un gruppetto di nordafricani è intervenuto a sostegno del collega connazionale, mentre altri ambulanti in difesa della donna. Sono volate urla e spintoni, fino all’arrivo dei carabinieri.

Shama Ciocchetti

 

Le tensioni al mercato di piazza Falcone, questa mattina, sono letteralmente esplose. Una lite, nata per futili motivi e degenerata in violenza, ha coinvolto diversi commercianti ambulanti. Per riportare la calma sono dovuti intervenire i carabinieri, che  - non appena avranno ricostruito l’esatta dinamica dell’episodio e avranno identificato tutti i coinvolti - faranno scattare nei loro confronti i dovuti provvedimenti.

La rissa si è verificata poco dopo le 7.

A suscitare l’ira di alcuni ambulanti è stato un collega di origine egiziana. L’uomo, incurante dell’arrivo degli altri ambulanti, ha parcheggiato il proprio furgone lungo la stradina che si affaccia al Bar dell’Orso, poi è sceso ed è entrato al bar per far colazione. L’egiziano non ha nemmeno accostato: ha lasciato che il proprio mezzo occupasse buona parte della carreggiata, impedendo agli altri di entrare in piazza. Si è formata una lunga coda e, alcuni tra gli altri ambulanti, sono andati a chiamarlo. Quando l’egiziano è uscito dal bar era visibilmente seccato per essere stato disturbato durante la colazione mattutina e, forse – ma questa è solo un’ipotesi  - in segno di disprezzo, ha sputato per terra. Un gesto, il suo, che non è per nulla piaciuto agli altri ambulanti. Una collega gli si è avvicinata e, urlandogli addosso, gli ha tirato un ceffone. I due hanno iniziato a litigare e minacciarsi a vicenda, attirando l’attenzione degli altri ambulanti. Un gruppetto di nordafricani è intervenuto a sostegno del collega connazionale, mentre altri ambulanti in difesa della donna. Sono volate urla e spintoni, fino all’arrivo dei carabinieri.

Shama Ciocchetti

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter