intervento del primo cittadino

Rissa al Villaggio, il sindaco: “Famiglie da trasferire subito”

Dopo la rissa sanguinaria, presa di posizione netta dell'amministrazione comunale.

Rissa al Villaggio, il sindaco: “Famiglie da trasferire subito”
Biella Città, 22 Settembre 2020 ore 08:00

Rissa al Villaggio, il sindaco: “Famiglie da trasferire subito”. Dopo la rissa sanguinaria il primo cittadino prende posizione.

Il sindaco: “Famiglie da trasferire subito”

Quello dello scontro aperto ormai da tempo tra famiglie per il controllo del quartiere del Villaggio La Marmora è ormai uno scontro atavico che è conosciuto da tutti. Ma, fino ad oggi, il problema non è stato risolto. Dopo la maxi rissa di mercoledì scorso, ad occuparsi della polveriera legata al quartiere della zona sud di Biella, ci ha pensato il comitato di ordine pubblico a cui ha partecipato anche il sindaco Claudio Corradino. Che ha annunciato una serie di decisioni a cui dovrà però partecipare attivamente anche Atc, l’Agenzia territoriale della caa che gestisce molti appartamenti occupati proprio dai protagonisti dei fatti di cronaca. «Non è immaginabile che succedano fatti del genere – ha sottolineato lo stesso Corradino -, è ora di intervenire. La nostra posizione è che quelle famiglie non devono stare in quella zona, insieme, per cui la nostra intenzione è quella di interpellare l’Atc per trovare soluzioni alternative. Lo faremo con la collaborazione della Prefettura che ha dato ampia disponibilità a trovare una soluzione a questo problema. Lo spostamento dal quartiere probabilmente metterà fine ad una faida che ormai dura da troppo tempo».

Insomma, tutto il sistema è al lavoro per cercare di prevenire altri fatti come quelli accaduti mercoledì scorso, legati principalmente al controllo della zona da parte delle famiglie coinvolte nella maxi rissa ancora oggetto di indagini da parte della Polizia e della Procura di Biella. La situazione, insomma, resta in evoluzione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno