Riparava auto evadendo il fisco

Riparava auto evadendo il fisco
Cronaca 03 Dicembre 2016 ore 11:53

La contabilita? parallela che ha fatto emergere unevasione fiscale di oltre 350mila euro, era costituita da tre agende che un imprenditore biellese finito nel mirino della Guardia di finanza aveva nascosto in un cassetto della cucina di casa. Sono stati i militari della sezione operativa della Compagnia di Biella, al termine di unattivita? di verifica fiscale svolta nei confronti di unimpresa operante nel Biellese nel settore del commercio e riparazione di autoveicoli, a far emergere la maxi evasione oltre a unIva dovuta allErario di 70mila euro e una stima dellIrpef evasa di quasi 150mila euro. nel complesso, una contestazione da 570mila euro.

Valter Caneparo 

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 3 dicembre 2016


La contabilita? parallela che ha fatto emergere un’evasione fiscale di oltre 350mila euro, era costituita da tre agende che un imprenditore biellese finito nel mirino della Guardia di finanza aveva nascosto in un cassetto della cucina di casa. Sono stati i militari della sezione operativa della Compagnia di Biella, al termine di un’attivita? di verifica fiscale svolta nei confronti di un’impresa operante nel Biellese nel settore del commercio e riparazione di autoveicoli, a far emergere la maxi evasione oltre a un’Iva dovuta all’Erario di 70mila euro e una stima dell’Irpef evasa di quasi 150mila euro. nel complesso, una contestazione da 570mila euro.

Valter Caneparo 

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 3 dicembre 2016