Denunciato dai carabinieri

Riconosciuto dai tatuaggi il ladro della lavanderia

Bottino di cento euro della gettoniera, danni per quasi 6.000 euro: denunciato per il furto e per essere uscito di casa senza permesso.

Riconosciuto dai tatuaggi il ladro della lavanderia
Basso Biellese, 24 Marzo 2020 ore 10:44

Riconosciuto dai tatuaggi il ladro della lavanderia.

Occhio esperto dei carabinieri

E’ stato identificato grazie alle telecamere e all’occhio esperto dei carabinieri che hanno riconosciuto alcuni tatuaggi, il ladro che una settimana fa ha rubato la moneta da una gettoniera piazzata in una lavanderia di Cavaglià. Il bottino è stato di circa cento euro mentre i danni provocati sfiorano i 6.000 euro.

Doppio reato

Si tratta di un uomo di 40 anni di origini rumene che abita nel Torinese e che, messo alle strette non appena è stato raggiunto dai carabinieri coordinati dal maresciallo maggiore mario Rosario Salvato, ha confessato il furto. Alla fine è stato denunciato sia per il reato di furto aggravato sia per il reato previsto dall’articolo 650 del Codice penale per ezssere uscito di casa, a sera inoltrata, senza giustificato motivo. Sono stati proprio i tatuaggi che il ladro aveva sulle braccia ad incastrarlo.

Il furto

Dopo aver forzato una finestra, il ladro aveva sradicato dal muro la gettoniera della lavanderia «Il lavatoio» di Cavaglià nella centralissima via Umberto I. Ciò nonostante i controlli delle forze dell’ordine che soprattutto di sera pattugliano la zona. Il ladro aveva agito con rapidità. Alla fine ha rubato l’apparecchio e ha provocato gravissimi danni.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità