Recuperati due ciaspolatori dispersi

Recuperati due ciaspolatori dispersi
14 Febbraio 2017 ore 13:43

Due escursionisti vercellesi, entrambi quarantenni, sono stati recuperati e accompagnati a Oropa dagli uomini del Soccorso alpino. L’intervento è avvenuto l’altro giorno nei pressi del Rifugio Rosazza che si trova poco sotto la stazione di arrivo della funivia. Sono stati gli stessi escursionisti, saliti dal santuario con le ciaspole, a segnalare di trovarsi in difficoltà a causa delle precarie condizioni meteo e della scarsa visibilità e a chiedere pertanto aiuto.
La chiamata è stata girata a un volontario del Soccorso alpino che in quel momento si trovava di servizio al Rifugio Savoia che si è preparato e ha cominciato a scendere verso il Rifugio Rosazza, non prima però d’aver chiesto ai due escursionisti di non muoversi dal punto in cui si trovavano per non creare difficoltà alle ricerche. Nel frattempo, da Oropa, è partita una squadra sempre del Soccorso alpino. Alla fine i due escursionisti vercellesi sono stati raggiunti. Erano in buone condizioni di salute. Per evitare guai più seri, hanno preferito dare l’allarme non appena si sono resi conto di trovarsi fuori dal normale percorso. I due sono stati in seguito accompagnati sani e salvi sino a Oropa.
E a proposito di Soccorso alpino, domenica mattina, gli esperti volontari coordinati dal capodelegazione biellese, Claudio Negro, hanno partecipato a un’esercitazione al Lago del Mucrone dov’è stato simulato il distacco di una valanga con degli escursionisti rimasti intrappolati nella neve. Nell’occasione era presente anche un cane addestrato con la sua conduttrice che si sta allenando e preparando in vista dell’esame da superare per ottenere l’abilitazione definitiva a operare in valanga.
Le operazioni si sono protratte sino a mezzogiorno con l’utilizzo di tutti gli strumenti necessari e fondamentali per individuare e recuperare gli infortunati. Non è mancato un sentito grazie alle Funivie di Oropa per la continua collaborazione e la messa a disposizione di mezzi che sono serviti a preparare l’area dell’esercitazione.
V.Ca.

Due escursionisti vercellesi, entrambi quarantenni, sono stati recuperati e accompagnati a Oropa dagli uomini del Soccorso alpino. L’intervento è avvenuto l’altro giorno nei pressi del Rifugio Rosazza che si trova poco sotto la stazione di arrivo della funivia. Sono stati gli stessi escursionisti, saliti dal santuario con le ciaspole, a segnalare di trovarsi in difficoltà a causa delle precarie condizioni meteo e della scarsa visibilità e a chiedere pertanto aiuto.
La chiamata è stata girata a un volontario del Soccorso alpino che in quel momento si trovava di servizio al Rifugio Savoia che si è preparato e ha cominciato a scendere verso il Rifugio Rosazza, non prima però d’aver chiesto ai due escursionisti di non muoversi dal punto in cui si trovavano per non creare difficoltà alle ricerche. Nel frattempo, da Oropa, è partita una squadra sempre del Soccorso alpino. Alla fine i due escursionisti vercellesi sono stati raggiunti. Erano in buone condizioni di salute. Per evitare guai più seri, hanno preferito dare l’allarme non appena si sono resi conto di trovarsi fuori dal normale percorso. I due sono stati in seguito accompagnati sani e salvi sino a Oropa.
E a proposito di Soccorso alpino, domenica mattina, gli esperti volontari coordinati dal capodelegazione biellese, Claudio Negro, hanno partecipato a un’esercitazione al Lago del Mucrone dov’è stato simulato il distacco di una valanga con degli escursionisti rimasti intrappolati nella neve. Nell’occasione era presente anche un cane addestrato con la sua conduttrice che si sta allenando e preparando in vista dell’esame da superare per ottenere l’abilitazione definitiva a operare in valanga.
Le operazioni si sono protratte sino a mezzogiorno con l’utilizzo di tutti gli strumenti necessari e fondamentali per individuare e recuperare gli infortunati. Non è mancato un sentito grazie alle Funivie di Oropa per la continua collaborazione e la messa a disposizione di mezzi che sono serviti a preparare l’area dell’esercitazione.
V.Ca.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno