Cronaca
FORZE DELL'ORDINE MOBILITATE

Rave party illegale in mezzo ai boschi: in 2mila da tutto il Piemonte

Polizia, Carabinieri e Finanza bloccano altri accessi. Il sindaco Maura Pastorino: "Speriamo che vada tutto bene. E' la prima volta che succede a Predosa, siamo stati colti di sorpresa"

Rave party illegale in mezzo ai boschi: in 2mila da tutto il Piemonte
Cronaca 14 Agosto 2022 ore 14:07

Dalla scorsa notte è in corso un rave party con circa 2mila giovani giunti da tutto il Piemonte e regioni vicine nei boschi del comune di  Predosa in provincia di Alessandria. Si tratta naturalmente di un rave party non autorizzato. Predosa è a poco più di un'ora di macchina da Biella.

L'appello del sindaco Maura Pastorino

"È ancora in corso il rave-party nella Grava - ha fatto sapere il comune retto dal sindaco Maura Pastorino - Si consiglia vivamente di non recarsi in zona. Prestare attenzione anche sulle vie di accesso ed in paese"

Il raduno si svolge in un'area boschivo-agricola, cosiddetta della Grava, a ridosso  del torrente Orba. Sul posto da questa notte ci sono decide di operatori di polizia, carabinieri e guardia di finanza, che tengono sotto controllo la situazione  impediscono nuovi accessi. La sp 185 è stata chiusa temporaneamente al traffico insieme ad alcune strade  limitrofe. Sono le vie di accesso al bosco.
"Sono stata sul posto fino a notte fonda - ha raccontato all'Ansa il sindaco di Predosa, Maura Pastorino - con le forze dell'ordine che stavano cercando di arginare gli accessi. Ho visto gente lasciare la macchina dove capitava e attraversare i fossi, facendosi luce con i cellulari, per raggiungere i campi.   Speriamo che vada tutto bene. E' la prima volta che succede a Predosa, siamo stati colti di sorpresa".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter