Cronaca

Rapina a Curino, caccia a banditi e basista

Rapina a Curino, caccia a banditi e basista
Cronaca 16 Ottobre 2015 ore 02:12

CURINO - Proseguono a spron battuto le indagini per dare un volto e un nome ai due banditi che, la sera di lunedì 5 ottobre, hanno aggredito e rapinato Irene Paltani - pensionata di 84 anni residente a Curino - scappando con un bottino che di poco supera i 400 euro. Il caso, di cui si sono occupati in un primo momento i carabinieri di Masserano, è ora passato nelle mani dei loro colleghi del Nucleo investigativo provinciale che si occupano delle inchieste più delicate. Martedì gli inquirenti si sono recati nell’abitazione dell’anziana per un ulteriore sopralluogo. Sono emersi nuovi elementi, che saranno certamente utili per risalire all’identità dei banditi.

I carabinieri stanno esaminando tutte le piste possibili. Tra queste anche l’ipotesi che qualcuno abbia  fatto da “basista”, ovvero abbia dato informazioni ai rapinatori circa le abitudini di Irene Paltani e detto loro che abita sola. Tanto che i due rapinatori non hanno nemmeno avuto paura della presenza, nel cortile di casa di Irene Paltani, del suo fedele amico a quattro zampe: un bellissimo cane di nome Aschi, che -  poveretto -  è sordo.

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 15 ottobre 2015 

CURINO - Proseguono a spron battuto le indagini per dare un volto e un nome ai due banditi che, la sera di lunedì 5 ottobre, hanno aggredito e rapinato Irene Paltani - pensionata di 84 anni residente a Curino - scappando con un bottino che di poco supera i 400 euro. Il caso, di cui si sono occupati in un primo momento i carabinieri di Masserano, è ora passato nelle mani dei loro colleghi del Nucleo investigativo provinciale che si occupano delle inchieste più delicate. Martedì gli inquirenti si sono recati nell’abitazione dell’anziana per un ulteriore sopralluogo. Sono emersi nuovi elementi, che saranno certamente utili per risalire all’identità dei banditi.

I carabinieri stanno esaminando tutte le piste possibili. Tra queste anche l’ipotesi che qualcuno abbia  fatto da “basista”, ovvero abbia dato informazioni ai rapinatori circa le abitudini di Irene Paltani e detto loro che abita sola. Tanto che i due rapinatori non hanno nemmeno avuto paura della presenza, nel cortile di casa di Irene Paltani, del suo fedele amico a quattro zampe: un bellissimo cane di nome Aschi, che -  poveretto -  è sordo.

Shama Ciocchetti

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 15 ottobre 2015 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter