Raggirato un tabaccaio

Raggirato un tabaccaio
Cronaca 11 Luglio 2014 ore 12:09

Spacciandosi per operatore della Sisal, è riuscito a truffare di duemila eruo un tabaccaio della Valle Cervo facendogli versare il denaro su due distinte carte Postye Pay. Questo tipo di truffa è già stato utilizzato altre volte. La Sisal ne è a conoscenza e in un recente passato aveva messo sul chi vive i gestori delle ricevitorie. Alla fine i carabinieri sono comunque riusciti a identificare il truffaotore. E' un uomo di 56 anni che abita a Montecatini, già noto. Il raggiro è stato messo a segno per telefono. La competenza dell'interlocutore in materia non ha insospettito il tabaccaio biellese che ha effettuato tutte le operazione che gli sono state chiete per controllare - a detta del sedicente funzionario - l'operatività e la funzionalità del sistema.

Spacciandosi per operatore della Sisal, è riuscito a truffare di duemila eruo un tabaccaio della Valle Cervo facendogli versare il denaro su due distinte carte Postye Pay. Questo tipo di truffa è già stato utilizzato altre volte. La Sisal ne è a conoscenza e in un recente passato aveva messo sul chi vive i gestori delle ricevitorie. Alla fine i carabinieri sono comunque riusciti a identificare il truffaotore. E' un uomo di 56 anni che abita a Montecatini, già noto. Il raggiro è stato messo a segno per telefono. La competenza dell'interlocutore in materia non ha insospettito il tabaccaio biellese che ha effettuato tutte le operazione che gli sono state chiete per controllare - a detta del sedicente funzionario - l'operatività e la funzionalità del sistema.