Cronaca

Raffica di litigi in provincia

Raffica di litigi in provincia
Cronaca 29 Aprile 2016 ore 23:39

Altra conferma alle statistiche che indicano i biellesi come i più litigiosi della penisola. In poche ore, l’altro giorno, i carabinieri sono intervenuti innumerevoli volte per tranquillizzare gli animi tra parenti, marito e moglie, vicini di casa, intenti a litigare in modo pesante e ad un passo dall’alzare le mani. A Camburzano i militari sono arrivati appena in tempo. Per questioni di antipatie reciproche, una donna avrebbe  tamponata con la sua auto quella della rivale. Entrambe le donne, una di 50 anni, l’altra di 82, abitano a Sagliano Micca. Una alla fine avrebbe rifilato uno schiaffo alla seconda. Nell’auto tamponata c’erano un ragazzo e una ragazza di 19 e 17 anni nonché un bimbo di appena due mesi che è rimasto per fortuna illeso.
Altro intervento dei carabinieri a Zimone tra ex marito e moglie per la gestione dei figli. E violenta lite tra due vicini, uno di 58 anni, l’altro di 61, entrambi di Masserano, per un diritto di passaggio tra cascine. Uno avrebbe alla fine picchiato l’altro con i carabinieri che, alla fine, hanno fatto da pacieri.
V.Ca.

Altra conferma alle statistiche che indicano i biellesi come i più litigiosi della penisola. In poche ore, l’altro giorno, i carabinieri sono intervenuti innumerevoli volte per tranquillizzare gli animi tra parenti, marito e moglie, vicini di casa, intenti a litigare in modo pesante e ad un passo dall’alzare le mani. A Camburzano i militari sono arrivati appena in tempo. Per questioni di antipatie reciproche, una donna avrebbe  tamponata con la sua auto quella della rivale. Entrambe le donne, una di 50 anni, l’altra di 82, abitano a Sagliano Micca. Una alla fine avrebbe rifilato uno schiaffo alla seconda. Nell’auto tamponata c’erano un ragazzo e una ragazza di 19 e 17 anni nonché un bimbo di appena due mesi che è rimasto per fortuna illeso.
Altro intervento dei carabinieri a Zimone tra ex marito e moglie per la gestione dei figli. E violenta lite tra due vicini, uno di 58 anni, l’altro di 61, entrambi di Masserano, per un diritto di passaggio tra cascine. Uno avrebbe alla fine picchiato l’altro con i carabinieri che, alla fine, hanno fatto da pacieri.
V.Ca.

Seguici sui nostri canali