Cronaca
L'operazione

Quasi un chilo di droga in auto per i "cienti" biellesi: arrestato dalla Guardia di finanza

Riforniva una settantina di assuntori. Ogni giorno viaggiava da Vigevano a Biella.

Quasi un chilo di droga in auto per i "cienti" biellesi: arrestato dalla Guardia di finanza
Cronaca Elvo, 29 Luglio 2022 ore 11:57

Nell’ultimo mese, prima che i finanzieri che lo stavano da tempo tenendo d’occhio decidessero di fermarlo e di arrestarlo in piena sintonia con la Procura di Biella, avrebbe ricevuto almeno 4.000 telefonate di clienti con i quali accordarsi per la consegna di svariati quantitativi di eroina, cocaina e hashish con una media di almeno 35 cessioni al giorno.

Quasi settanta "clienti"

Da mesi aveva così impiantato, nella zona di Arro di Salussola, un giro d’affari enorme. Per raggiungerlo da ogni parte del Biellese e poter fare rifornimento, arrivavano in auto, in treno, in bicicletta e addirittura a piedi. Era sul serio diventato il numero uno degli spacciatori, un punto di riferimento in grado di accontentare qualsiasi richiesta. I "clienti" identificti attualmente dagli investigatori della Guardia di finanza, sarebbero quasi una settantina.

Agiva ad Arro di Salussola

Abdellhadi Abdellawi, 27 anni, marocchino, per l’anagrafe senza fissa dimora, in realtà domiciliato in un alloggio a Vigevano, è stato arrestato lunedì a Balocco dai militari della Guardia di finanza di Biella. In macchina gli è stato trovato un notevole quantitativo di droga: mezzo chilo di eroina, poco più di due etti di cocaina e 50 grammi di hashish. Altro non sarebbe - stando agli investigatori delle Fiamme gialle - che la fornitura quotidiana per le decine di clienti che riceveva ogni giorno la droga in una zona molto particolare, la frazione Arro del comune di Salussola, un manipolo per lo più di aziende agricole a due passi dall’Elvo, dalle risaie e dall’aperta campagna. Il business sarebbe stato in crescita da parte del marocchino che non sarebbe nemmeno regolare sul territorio. Sarebbe già stato tra l’altro colpito da decreto di espulsione. Altra droga i finanzieri del Nucleo Mobile, l’avrebbero trovata anche nell’appartamento di Vigevano, tra cui dell’ashish nascosto in un guantone da boxe.

I costi della droga

L’eroina era venduta a 20 euro al grammo, ma se si acquistavano più di dieci grammi il prezzo scendeva. A 60 euro al grammo veniva venduta la cocaina e, da poco tempo a questa parte, il marocchino cedeva anche hashish a 5 euro al grammo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter