Prostituzione, 100mila euro al giorno

Prostituzione, 100mila euro al giorno
Cronaca 09 Dicembre 2016 ore 09:18

Eunoperazione di notevole spessore che ha permesso di smantellare una potente organizzazione cinese dedita allo sfruttamento della prostituzione con tentacoli tesi in tutto il nord dItalia e in parte del centro, quella conclusa nei giorni scorsi dai carabinieri di Mestre in collaborazione con altri comandi di Veneto e Lombardia, che ha una diramazione anche nel Biellese.

Nella nostra provincia, indagini di carabinieri e polizia hanno permesso di chiudere, nel corso degli anni, decine di case dappuntamento cinesi mascherate il piu? delle volte da centri massaggi. Il fiume di denaro che riescono a produrre queste mini case a luci rosse e? impressionante: a seconda del numero di ragazze che lavorano, si parla di almeno cinquemila euro al giorno di media per un totale complessivo di 150mila euro.

Il bilancio delloperazione a cui, per la casa dappuntamenti nostrana, hanno collaborato anche i carabinieri di Biella, e? di otto misure cautelari, di cui sette di custodia in carcere e un obbligo di firma. Lordinanza e? stata emessa dal gip del Tribunale di Venezia. Gli arrestati sono stati condotti in diverse case circondariali del Veneto e della Lombardia. Si tratta di Xiu Yumei, 47 anni, Qin Xiuxia, 44 anni, Alessandro Ansuini, 45 anni, Fang Yanhong, 34 anni, Roberto Raffaldi, 52 anni, Liu Fen, 48 anni, e Yu Wenkuan, 38 anni. Sono quattro donne cinesi, un loro connazionale e due loro conviventi italiani. 

V. Ca.

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 8 dicembre 2016 

E’ un’operazione di notevole spessore che ha permesso di smantellare una potente organizzazione cinese dedita allo sfruttamento della prostituzione con tentacoli tesi in tutto il nord d’Italia e in parte del centro, quella conclusa nei giorni scorsi dai carabinieri di Mestre in collaborazione con altri comandi di Veneto e Lombardia, che ha una diramazione anche nel Biellese.

Nella nostra provincia, indagini di carabinieri e polizia hanno permesso di chiudere, nel corso degli anni, decine di case d’appuntamento cinesi mascherate il piu? delle volte da centri massaggi. Il fiume di denaro che riescono a produrre queste mini case a luci rosse e? impressionante: a seconda del numero di ragazze che lavorano, si parla di almeno cinquemila euro al giorno di media per un totale complessivo di 150mila euro.

Il bilancio dell’operazione a cui, per la casa d’appuntamenti nostrana, hanno collaborato anche i carabinieri di Biella, e? di otto misure cautelari, di cui sette di custodia in carcere e un obbligo di firma. L’ordinanza e? stata emessa dal gip del Tribunale di Venezia. Gli arrestati sono stati condotti in diverse case circondariali del Veneto e della Lombardia. Si tratta di Xiu Yumei, 47 anni, Qin Xiuxia, 44 anni, Alessandro Ansuini, 45 anni, Fang Yanhong, 34 anni, Roberto Raffaldi, 52 anni, Liu Fen, 48 anni, e Yu Wenkuan, 38 anni. Sono quattro donne cinesi, un loro connazionale e due loro conviventi italiani. 

V. Ca.

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 8 dicembre 2016