Cronaca

Presi dopo 17 furti

Presi dopo 17 furti
Cronaca 05 Maggio 2016 ore 16:25

Avevano messo a segno almeno 17 furti in tutto il Biellese i tre giovani scoperti dai carabinieri. Due di loro sono stati arrestati, il terzo solo denunciato. In carcere sono finiti Bercea Costantin, 26 anni, e Samantha Perra, 29 anni, entrambi senza fissa dimora ma che vivono nel Biellese. Il denunciato è un ragazzo di 22 anni. Gli arresti sono avvenuti nelle prime ore di stamane: i militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale hanno dato esecuzione all’ordinanza del Gip di Biella nei confronti dei tre, già noti alle forze dell’ordine per reati specifici. Secondo gli inquirenti i tre si sono resi protagonisti, negli ultimi mesi, di numerosi furti molti dei quali in abitazione ed anche presso esercizi commerciali (di cui come detto 17 già accertati). In alcune  circostanze sono state rubate, oltre a monili e preziosi, armi, autovetture e ciclomotori, poi oggetto di ricettazione.Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Ernesto Napolillo, hanno dapprima focalizzato l’attenzione sulle singole notizie di reato, risalendo ad un’unica matrice e modus operativo. Le località interessate dai furti ricadono nei comuni di Andorno Micca, Biella, Candelo, Donato, Pettinengo, Veglio e Zumaglia e i furti stessi sono dal settembre 2015 all’aprile scorso. Due dei componenti la banda sono stati trasferiti  in carcere a Biella e Vercelli (la donna) ed il terzo è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Biella.

Avevano messo a segno almeno 17 furti in tutto il Biellese i tre giovani Ascoperti dai carabinieri. Due di loro sono stati arrestati, il terzo solo denunciato. In carcere sono finiti Bercea Costantin, 26 anni, e Samantha Perra, 29 anni, entrambi senza fissa dimora ma che vivono nel Biellese. Il denunciato è un ragazzo di 22 anni. Gli arresti sono avvenuti nelle prime ore di stamane: i militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale hanno dato esecuzione all’ordinanza del Gip di Biella nei confronti dei tre, già noti alle forze dell’ordine per reati specifici. Secondo gli inquirenti i tre si sono resi protagonisti, negli ultimi mesi, di numerosi furti molti dei quali in abitazione ed anche presso esercizi commerciali (di cui come detto 17 già accertati). In alcune  circostanze sono state rubate, oltre a monili e preziosi, armi, autovetture e ciclomotori, poi oggetto di ricettazione.Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Ernesto Napolillo, hanno dapprima focalizzato l’attenzione sulle singole notizie di reato, risalendo ad un’unica matrice e modus operativo. Le località interessate dai furti ricadono nei comuni di Andorno Micca, Biella, Candelo, Donato, Pettinengo, Veglio e Zumaglia e i furti stessi sono dal settembre 2015 all’aprile scorso. Due dei componenti la banda sono stati trasferiti  in carcere a Biella e Vercelli (la donna) ed il terzo è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Biella.

Seguici sui nostri canali