Ponte tangenziale, ecco i cancelli anti suicidi

Sarà vietato ai pedoni. Le decisioni della Provincia.

Ponte tangenziale, ecco i cancelli anti suicidi
Biella Città, 22 Maggio 2018 ore 10:08

Ponte tangenziale, ecco i cancelli antisuicidi. Verranno piazzati in questi giorni, insieme ai cartelli per vietare l’accesso ai pedoni.

Ponte tangenziale, le decisioni della Provincia

Niente barriere, ma un primo importante provvedimento legato al ponte della tangenziale, che negli ultimi anni è balzato tristemente agli onori della cronaca a causa dei tanti suicidi. Ora l’amministrazione provinciale passa dalle parole ai fatti e interviene. E’ infatti di questi giorni la determina che impegna i fondi necessari per l’affidamento di fornitura e posa di cancelli e segnaletica verticale sul ponte. Una spesa tutto sommato contenuta, per un provvedimento che andrà a impedire ai pedoni di transitare lungo il ponte sul torrente Cervo. E’ dunque questa la strategia dell’amministrazione provinciale per scoraggiare i suicidi.

La determina provinciale

Nella determina, che impegna la somma di 3.867, 40 euro, si legge: «L’amministrazione provinciale di Biella intende affrontare la problematica che interessa il ponte sul torrente cervo, posto lungo la strada provinciale 142/A al chilometro uno, nel Comune di Biella, teatro da tempo di tragici eventi rappresentati dall’utilizzo dello stesso come luogo di suicidio. A tale scopo il presidente della Provincia, ha dato indirizzo e mandato all’ufficio tecnico provinciale di predisporre l’interdizione del viadotto al passaggio pedonale. Risulta pertanto necessario dare attuazione a quanto disposto provvedendo all’affidamento della fornitura e posa in opera di adeguati cancelli e della segnaletica stradale prevista dal Codice della Strada».

Affidamento diretto dei lavori

Visto l’importo, che risulta di molto inferiore ai 40mila euro, la Provincia ha potuto dunque affidare direttamente l’incarico individuando nell’impresa Scarlatta Umberto di Vigliano Biellese il soggetto che dovrà occuparsi della posa sui quattro ingressi al ponte della tangenziale e della posa della segnaletica apposita.
Grazie a questo atto, nei prossimi giorni potranno già partire gli interventi, con il ponte che non sarà dunque più transitabile a piedi.

Dopo le discussioni ecco i fatti

Dopo le tante parole spese legate soprattutto all’ipotesi di installare delle barriere anti suicidio sul ponte della tangenziale, si è optato per la soluzione più economica. Proprio nei mesi scorsi, la discussione era approdata a Biella, in consiglio comunale, per ribadire la necessità di dotare il viadotto di barriere. Una ipotesi decisamente più costosa e, forse, impraticabile a causa del peso che si sarebbe scaricato sul ponte stesso. La Provincia aveva lanciato dunque l’ipotesi di vietare il passaggio ai pedoni e a distanza di poco tempo ecco il provvedimento. Per scoraggiare eventuali altri suicidi.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno