DIBATTITO IN CORSO

Ponderano discute sulla banda ultra larga rimasta “al palo”

I cittadini aspettano la posa, dopo tre delibere. L'ex assessore Gardiolo: "Il ritardo è della Regione".

Ponderano discute sulla banda ultra larga rimasta “al palo”
Grande Biella, 06 Giugno 2020 ore 16:01

Il paese resta in attesa del servizio, per il quali i lavori avrebbero dovuto cominciare a giugno di un anno fa e terminare a fine 2019.

La discussione per la Rete in Rete

La banda ultra larga fa discutere. Gli abitanti di Ponderano attendono la posa della fibra per godere del servizio, ma constatano che i lavori non sono mai partiti, nonostante tre delibere da parte di diverse amministrazioni.

A dare spiegazioni è l’ex assessore, Marco Gardiolo:

“L’inizio lavori non dipende dal Comune ma dal cronoprogramma dettato dalla Regione Piemonte. In questo cronoprogramma, Ponderano era inserita in fase 3 su 4 fasi. La fase 3 prevedeva l’inizio lavori per metà 2019, quindi per circa il giugno 2019. I lavori quindi dovevano partire da giugno 2019. Purtroppo non sono partiti… e io non ero più in amministrazione. Come ho già spiegato in altri post, grossa responsabilità a mio parere è della Regione. Ho visto con piacere che a distanza di un anno anche l’attuale amministrazione si sia mossa”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno