IL CASO

Ponderano: aria irrespirabile, ora il sindaco “alza la voce”

Odori nauseabondi e forti esalazioni, attenzionata un'azienda di Biella. Locca chiede al territorio l'apertura di un tavolo tecnico.

Ponderano: aria irrespirabile, ora il sindaco “alza la voce”
Grande Biella, 22 Agosto 2020 ore 08:05

Odori nauseabondi e forti esalazioni che entrano in casa, situazione insostenibile a Ponderano. Continue le proteste degli abitanti, adesso è il sindaco a chiedere un intervento immediato al territorio.

La richiesta

Il sindaco Roberto Locca (nella foto di copertina) ha messo nero su bianco la sua presa di posizione, per una questione sulla quale da tempo si discute. Ha scritto in queste ore al suo omologo di Biella, Claudio Corradino, all’Asl Bi, all’Arpa e alla Provincia di Biella.

“In relazione agli ultimi eventi relativi alla presenza di effluvi pestilenziali e nauseabondi presenti sul territorio di Ponderano – scrive il sindaco Locca – provenienti probabilmente da un’azienda sita sul territorio del Comune di Biella, facendo seguito alle precorse riunioni tenutesi presso gli uffici del Comune di Biella, con la presente si chiede l’apertura di un tavolo tecnico per poter valutare eventuali provvedimenti atti a risolvere o mitigare la problematica che ricorrentemente si presenta”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno