l'artista e la pandemia

Pistoletto inaugura “Messanudo” ispirata al Covid

La mostra personale: "Donne e uomini nudi di diversa età che hanno differenti sembianze e differenti colori di pelle"

Pistoletto inaugura “Messanudo” ispirata al Covid
Biella Città, 24 Settembre 2020 ore 13:35

E’ prevista sabato prossimo, 26 settembre, presso la Galleria Continua di San Gimignano, in provincia di Siena, alle ore 11 e fino alle 23, l’inaugurazione della mostra personale dell’artista biellese Michelangelo Pistoletto intitolata Messanudo.

“MESSANUDO”  si sviluppa al centro di San Gimignano, in Piazza della Cisterna. É su questa piazza che Galleria Continua ha aperto di recente un nuovo spazio nel quale saranno esposte le opere di Pistoletto in occasione, anche, del 30° anniversario della galleria che ricorre quest’anno.

“Opere  pensate l’inverno scorso in piena pandemia”

“Stiamo vivendo, proprio quest’anno, una vicenda senza precedenti, la pandemia COVID-19 che con il lockdown ha causato la paralisi totale della società umana in ogni parte del pianeta – dichiara Pistoletto – queste opere pensate l’inverno scorso anticipano e interpretano questo frangente epocale come una vera e propria messa a nudo dell’umanità.” Il titolo della mostra “MESSANUDO” è parte essenziale di tale interpretazione, così come lo è l’intero contenuto della personale”.

“Donne e uomini nudi di diversa età che hanno differenti sembianze e differenti colori di pelle”

Negli spazi espositivi sono disposti lungo i muri i quadri specchianti che raddoppiano virtualmente lo spazio includendo nelle opere tutti gli spettatori della mostra. “E in ogni quadro appaiono altre persone che non portano abiti, sono le immagini, a dimensione reale, di donne e uomini nudi di diversa età che hanno differenti sembianze e differenti colori di pelle – sottolineano i curatori della mostra – Sono persone che, insieme, rappresentano il genere umano in tutti i suoi aspetti, biologici, etnici ed estetici. Questa umanità, messa a nudo, è la stessa umanità che, vestita, continua a gremire la piazza davanti alla galleria, provenendo da ogni parte del mondo. L’artista vede in questa mostra la possibilità di poterci riabbracciare dopo i condizionamenti che, nel corso della storia fino a oggi, ci hanno divisi e allontanati nel mondo”.

La personle di Pistoletto sarà visionabile fino al 10 gennaio 2021, da lunedì a domenica, 10.00 – 13.00 / 14.00 – 19.00,  solo su appuntamento prenotando la visita a rsvp@galleriacontinua.com

Photo by: Lorenzo Fiaschi

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno