a donato

«Pian Bres, la strada non va bene»

Dopo i lavori, 38 utilizzatori chiedono un consiglio comunale aperto

«Pian Bres, la strada non va bene»
Elvo, 29 Giugno 2020 ore 15:00

«Pian Bres, la strada non va bene».

Chiesto consiglio comunale aperto al pubblico

Una riunione per condannare l’atto vandalico con il quale ignoti hanno tagliato 79 tondoni tagliacqua appena riposizionati dopo il vandalismo registrato a marzo e per chiedere un consiglio comunale aperto al pubblico nel quale poter esporre tutte le criticità della strada di Pian Bres.
All’incontro, svoltosi nei giorni scorsi nel rispetto delle disposizioni anti-Covid, hanno partecipato 38 dei 55 utilizzatori della strada, affiancati dai consiglieri di minoranza di Donato, Beatrice Bongiovanni, Chiara Doleatti e Marino Botalla Gambetta. «Gli utilizzatori – spiega Bongiovanni – sono concordi nel sostenere che la pista agro-silvo-pastorale così sistemata non va bene e desiderano dimostrarlo al sindaco Desirée Duoccio, salendo a Pian Bres con i trattori». Alla riunione ha partecipato anche Paolo Seitone, in rappresentanza della Coldiretti, che ha confermato l’intenzione di farsi carico del problema unitamente alla Cia – Confederazione italiana agricoltori.

Richiesti interventi

«I partecipanti – conclude Bongiovanni – auspicano che il consiglio comunale venga indetto quanto prima e sperano in una verifica puntuale da parte degli ispettori delle Direzioni regionali interessate (opere pubbliche, difesa del suolo, montagna, foreste, protezione civile, trasporti e logistica) relativamente al sottofondo, allo spessore dello strato di finitura della strada, ai tondoni (troppi ed eccessivamente alti), alle canalette, alla posa del geocomposito, ai guadi troppo profondi, alle pendenze trasversali e a quanto non permette loro di arrivare come prima della sistemazione della strada agli alpeggi e alle rispettive proprietà».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno