Pestato a sangue per soldi e telefono

Pestato a sangue per soldi e telefono
Cronaca 12 Novembre 2016 ore 09:09

BIELLA - Sono accusati di rapina in concorso tra loro: un’aggressione brutale, senza senso, commessa in branco, per un bottino da fame rappresentato da un telefono cellulare e da un’ottantina di euro in contanti. Sul banco degli imputati si e? ritrovata l’intera “gang dei giardini Zumaglini”. il gruppo di sbandati che ogni giorno bazzica tra il polmone verde della citta? e l’ingresso del centro commerciale “I Giardini”. Non passa settimana che uno del gruppo non combini qualche guaio. Stavolta - stando all'accusa scaturita in seguito a una piu? che meticolosa indagine condotta dai poliziotti dell’Ufficio prevenzione crimine della Questura e dai loro colleghi della Squadra mobile - il “branco” avrebbe agito in piena unita?. 

Valter Caneparo 

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 12 novembre 2016 

BIELLA - Sono accusati di rapina in concorso tra loro: un’aggressione brutale, senza senso, commessa in branco, per un bottino da fame rappresentato da un telefono cellulare e da un’ottantina di euro in contanti. Sul banco degli imputati si e? ritrovata l’intera “gang dei giardini Zumaglini”. il gruppo di sbandati che ogni giorno bazzica tra il polmone verde della citta? e l’ingresso del centro commerciale “I Giardini”. Non passa settimana che uno del gruppo non combini qualche guaio. Stavolta - stando all'accusa scaturita in seguito a una piu? che meticolosa indagine condotta dai poliziotti dell’Ufficio prevenzione crimine della Questura e dai loro colleghi della Squadra mobile - il “branco” avrebbe agito in piena unita?. 

Valter Caneparo 

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 12 novembre 2016