proteste

Pendolari, aumentano le proteste

Il report del comitato biellese.

Pendolari, aumentano le proteste
24 Settembre 2020 ore 15:00

Pendolari: dopo i tagli alle corse aumentano le proteste. Il report del comitato biellese.

Pendolari, aumentano le proteste

Dopo la lunga serie di disagi di queste ultime settimane in cui i pendolari hanno dovuto far fronte ai tagli sulle linee Biella-Santhià e Biella-Novara, ecco le proteste che arrivano dal comitato, con un preciso report di quanto successo proprio in questi primi dieci giorni caldi. «Domenica e festivi: utenza studentesca rimasta senza mezzi di trasporto verso Milano e Torino in fascia serale causa la sospensione dei treni 4849 delle 2005 x Novara e del 4536 x Santhià da Biella. Analoga situazione che chiediamo di risolvere è la presenza di un solo treno da Biella per Torino al mattino alle 8.48 e ritorno alle 9.50, poi il vuoto fino alle 14.48. La sospensione di questi treni ha messo in crisi completamente l’utenza studentesca (e turistica) che si muove fortemente verso Torino e Milano sia alla sera dei festivi che nella prima mattina dei feriali». E poi ancora: «Feriali lunedì venerdì: forti disagi lunedì e martedì mattina soprattutto di questa settimana a seguito della sospensione del servizio treno 4542 Biella Santhia delle 7.20 e del treno 4538 delle 5.50 Biella Santhià (con relativo corrispondente) ora che si accomuna sia utenza dei lavoratori+studenti. Alla luce di questi insostenibili disagi vi chiediamo di ascoltare le esigenze della cospicua utenza di Biella e ripristinare dalla prossima settimana le corse indicate. Infine al contempo restano sempre costanti e forti i disagi in fascia serale sia sabato+festivi per i rientri su Biella da Novara e Santhià per mancanza delle corse serali delle 21 da Novara e delle 21.50 da Santhià.Si richiede nuovamente il ripristino di un servizio biorario festivo su entrambe linee dalle 6 alle 22».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità