Nelle stazioni del Piemonte

Pattuglie della Polfer contro i ladroni dei treni

Controlli anche sui convogli in arrivo e in partenza da Biella e da Cossato.

Pattuglie della Polfer contro i ladroni dei treni
Biella Città, 21 Agosto 2020 ore 11:38

Pattuglie della Polfer contro i ladroni dei treni.

Intensificati i servizi

Sono state oltre 1600 le persone controllate, un arrestato e tre indagati, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi predisposti dal Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle D’Aosta dal 14 al 17 agosto scorsi. Sono state 129 le pattuglie impegnate nelle stazioni (compresa quella di Biella e quella di Santhià) e 23 quelle a bordo treno per un totale di 61 treni scortati.

Squadre anti ladri

In relazione al maggior flusso di viaggiatori sono stati potenziati i servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare il fenomeno di furti. Un paio di servizi sono stati organizzati anche sui convogli in partenza o in arrivo dalle stazioni di Biella e di Cossato, senza però particolari risultati. Sono stati 492 gli stranieri identificati.

Arrestato straniero ricercato

In particolare, personale del Posto Polfer di Novi Ligure in servizio di scorta a bordo del treno Genova Brignole – Torino Porta Nuova, nella stazione di Arquata Scrivia ha proceduto all’arresto di un marocchino di 33 anni, domiciliato nel savonese, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Savona, per inottemperanza al divieto di dimora. L’uomo, accompagnato presso gli Uffici di Polizia, è stato sottoposto ad accurato controllo tramite rilievi foto-dattiloscopici da cui è risultato essere gravato da numerosi pregiudizi di Polizia. Lo straniero è stato arrestato e associato alla casa circondariale “Cantello e Gaeta” di Alessandria, messo a disposizione dell’Autorità Giudiziari e denunciato in stato di libertà per aver trasgredito le norme sugli stranieri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno