il caso politico

Pasticcio leghista all’Asl. Poggio salvo

Il sì dell’assessore Caucino, l’asse Mosca-Corradino la sbugiarda: marcia indietro. Il Pd: «Giochi di potere»

Pasticcio leghista all’Asl. Poggio salvo
Biella Città, 31 Agosto 2020 ore 07:00

Pasticcio leghista all’Asl. Poggio salvo.

La Giunta regionale venerdì ha proceduto alla nomina di Luigi Vercellino direttore Asl di Ivrea-Chivasso, ma durante la riunione era stato deciso di procedere alla sostituzione di Diego Poggio – commissario dell’Asl di Biella confermato recentemente fino a primavera – con Chiara Serpieri in uscita dall’Asl di Vercelli con la “spinta” del suo acerrimo nemico, il sindaco di Borgosesia e deputato leghista Paolo Tiramani che l’accusa di avere “smantellato” l’ospedale della sua città. Durante la riunione – dicono i bene informati – la “patata bollente” del trasloco con pari dignità (non del siluramento che sarebbe avvenuto a scadenza di mandato in primavera 2021) era stata sollevata dall’assessore Icardi e la soluzione trovata era quella di un trasferimento in una delle tre Asl commissariate in Piemonte: Asti, Alessandria o Biella. Alessandria è stata giudicata intoccabile: feudo del segretario leghista regionale Molinari; così Asti del vicepresidente regionale Carosso. Non restava che Biella “sacrificabile”.

Tutti i dettagli in edicola su Eco di Biella

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno