protesta

Pacheggio ospedale, la protesta di questa mattina – FOTOGALLERY

Lavoratori pronti alla mobilitazione.

Pacheggio ospedale, la protesta di questa mattina – FOTOGALLERY
Grande Biella, 29 Settembre 2020 ore 17:42

Parcheggi ospedale, il sindaco incontrerà i sindacati. Lavoratori pronti alla mobilitazione.

Parcheggi ospedale, il sindaco incontrerà i sindacati

 

E’ stato senza dubbio molto partecipato il presidio organizzato dalla CGIL di Biella e da tutte le categorie coinvolte per richiedere al sindaco di Ponderano una soluzione per il problema dei parcheggi dell’ospedale, che ad oggi sono a pagamento anche per il personale che lavora all’interno del nosocomio. “La protesta di oggi – spiega Daniele Mason, della  Cgil –  aveva l’obbiettivo di cercare di impedire che si faccia cassa sulle lavoratici e sui lavoratori delle società che operano all’interno dell’ospedale e che sono parte fondamentale della qualità del servizio che il nosocomio biellese offre ai pazienti”.

Il presidio ha visto una folta partecipazione ha visto uniti lavoratori con aziende e contratti differenti, lavoratori degli appalti e dipendenti diretti dell’Ospedale a richiedere pari diritti per tutti.

Il sindaco

Alla manifestazione ha preso parte anche il sindaco: “Oltre a ribadire il nostro disappunto – dice Mason a margine della manifestazione – per il mancato incontro che attendiamo da gennaio è stata l’occasione per sottolineare come l’eventuale pagamento del parcheggio da parte di dipendenti e fornitori va contro quanto previsto dalla convenzione siglata nel mese di ottobre del 2014 tra Asl e Comune di Ponderano che definiva la necessità della creazione di due tipologie di parcheggi uno a pagamento per gli utenti ed uno ad uso gratuito riservato per “dipendenti autorizzati ed assimilati (tra cui fornitori e manutentori), concetto ribadito in un altro passaggio della convenzione dove si ribadisce “la sosta per i dipendenti” dovrà essere gratuita. Se nella gara d’appalto di assegnazione del servizio di parcheggio non si è tenuto conto degli impegni presi con ASL si tratta a nostro parere di una violazione della convenzione. Abbiamo, quindi, ribadito come il pagamento del parcheggio va a gravare in larga parte su lavoratrici e lavoratori con orari frammentati e par time involontari e quindi con salari mediamente bassi”.

Compromesso

Il sindaco si è preso l’impegno per riunire un tavolo entro una decina di giorni:  “Ci auguriamo – conclude Mason –  che ciò avvenga e che si trovi una soluzione per la grave situazione creatasi, in caso contrario la giornata di oggi ha dimostrato che le lavoratrici ed i lavoratori sanno mobilitarsi e sanno essere solidali gli uni con gli altri”.

Guarda la fotogallery:

5 foto Sfoglia la gallery

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno