Menu
Cerca

Paga l'auto. Ma è una truffa

Paga l'auto. Ma è una truffa
Cronaca 11 Marzo 2016 ore 14:09

Si è fatto accreditare in più riprese sul suo conto da un biellese di 29 anni, circa 2.500 euro a titolo di acconto per la vendita fittizia online di un’auto attraverso il noto sito internet “subito.it”. Il cliente alla fine non ha più rivisto i soldi e non ha mai potuto ritirare la vettura usata. Le indagini le hanno condotte i carabinieri. A finire sul registro degli indagati per l’accusa di truffa aggravata, è stato un bergamasco, Carmine C., 55 anni.

Si è fatto accreditare in più riprese sul suo conto da un biellese di 29 anni, circa 2.500 euro a titolo di acconto per la vendita fittizia online di un’auto attraverso il noto sito internet “subito.it”. Il cliente alla fine non ha più rivisto i soldi e non ha mai potuto ritirare la vettura usata. Le indagini le hanno condotte i carabinieri. A finire sul registro degli indagati per l’accusa di truffa aggravata, è stato un bergamasco, Carmine C., 55 anni.