Orari treni, le novità in arrivo dal 26 marzo

Cambiano le partenze da Biella e Santhià.

Orari treni, le novità in arrivo dal 26 marzo
Biella Città, 20 Marzo 2018 ore 12:44

Orari treni, definite le novità che entreranno in vigore lunedì 26 marzo prossimo. Le annuncia il consigliere regionale Vittorio Barazzotto dopo un tavolo congiunto con i pendolari biellesi.

Orari treni, ecco cosa cambia da lunedì 26 marzo

Dal 26 marzo sulla linea Biella Santhià entreranno in vigore nuovi orari, come richiesto dal territorio in occasione degli incontri del tavolo tecnico costituito dal consigliere regionale Barazzotto ormai quasi un paio d’anni fa. Tavolo nato per l’elettrificazione della Biella Santhià, ma ormai punto coordinato di incontro fra i principali soggetti pubblici e privati del territorio e le associazione dei pendolari e dei viaggiatori abituali. Si tratta di alcune modifiche per agganciare a Santhià maggiori coincidenze da Milano con regionali veloci aggiuntivi e presenti ogni mezz’ora in fascia pendolare. In generale, la partenza da Biella sarà spostata al minuto 51 (con una leggera riduzione della percorrenza rispetto ad oggi) mentre la partenza da Santhià sarà al minuto 50, permettendo di intercettare la coincidenza con i regionali veloci alla mezz’ora da Milano in arrivo a Santhià al minuto 45 in fascia pendolare.

Primo risultato raggiunto

E’ il primo risultato ottenuto da ottobre in ordine a quelle modifiche necessarie da qui a quando l’elettrificazione sarà effettiva, ossia da quando si è costituito il primo vero tavolo di lavoro biellese per il trasporto, formato da tutte le istituzioni politiche e coordinato da Uib (Regione, Provincia, Comuni di Biella e Cossato, Biverbanca e Banca Sella, Camera di Commercio e Fondazione Crb), oltre che dalle due associazione dei viaggiatori Ava e Pendolari Biellesi. Soddisfatto Paolo Forno dell’Associazione Pendolari, che tuttavia rimarca la necessità di insistere sull’efficienza del servizio: «Dopo tante battaglie finalmente qualche soddisfazione. La strada è ancora lunga ma continuiamo a insistere con i progetti presentati ed arriveranno ulteriori investimenti. La battaglia continua ancor più forte per risolvere la situazione dei ritardi che negli ultimi mesi hanno creato non pochi problemi soprattutto legati alla tratta Torino Milano su cui insistono le nostre linee». Gli fa eco Luca Nazzario dell’associazione di viaggiatori abituali Ava: «Si tratta di un primo passo, ottenuto con un impegno congiunto. Serve ancora uno sforzo perchè siamo solo all’inizio di un duro cammino comune, dove a differenza del passato le forze in campo sono ben diverse e a lavorare al fianco dei viaggiatori ci sono la parte economica e politica del territorio Biellese».

Il parere del consigliere Barazzotto

Conclude il consigliere regionale Vittorio Barazzotto: «In attesa di un prossimo aggiornamento del tavolo, da fare in aprile, intanto incassiamo due importanti traguardi: quello finanziario con l’aumento degli investimenti visti nell’ottica di ridurre la percorrenza della Biella-Novara e poi la modifica degli orari in fascia pendolare, specialmente da Santhià, che va nella direzione di considerare l’utilizzo di Santhià anche come coincidenza per Biella per chi arriva da Milano».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità