Menu
Cerca

Operazione stazioni sicure, la Polizia Ferroviaria controlla Santhià

Prima giornata di controlli straordinari, coinvolti 237 convogli, 1115 viaggiatori e 121 bagagli. Polfer in azione anche a Vercelli e Novara.

Operazione stazioni sicure, la Polizia Ferroviaria controlla Santhià
Cronaca 01 Febbraio 2020 ore 11:25

Si chiama Operazione stazioni sicure e ha visto in campo, per la prima giornata di controlli straordinari, gli agenti della Polizia Ferroviaria in diversi snodi della rete regionale, tra questi anche Santhià.

L'Operazione stazioni sicure

Il risultato dell'operazione ha portato al risultato di 1115 persone identificate, di cui 303 stranieri, 121 bagagli controllati, 8 sanzioni amministrative elevate in materia di sicurezza ferroviaria. Questo il bilancio dell’operazione “stazioni sicure”, promossa dal Servizio di Polizia Ferroviaria a livello nazionale, che ha visto impegnati 54 operatori della Polizia Ferroviaria nelle stazioni ferroviarie del Piemonte e Valle d’Aosta nella giornata di giovedì 30 gennaio 2020.

Gli agenti Polfer hanno effettuato accertamenti su viaggiatori e bagagli, sia in stazione che a bordo treno, con l’uso del metal detector e delle più recenti tecnologie che consentendo un disbrigo più rapido delle procedure di identificazione e permettono un maggiore numero di controlli di Polizia effettuabili grazie l’immediato accesso alle banche dati.

Complessivamente sono stati scortati 237 convogli in arrivo e partenza nelle stazioni monitorate. Tra le stazioni interessate dai servizi disposti anche la vicina di Santhià e le vicine Novara e Vercelli E, con questa, le stazioni di Torino Porta Nuova, Torino Porta Susa, Torino Lingotto, Carmagnola, Chivasso, Bardonecchia, Oulx, Alessandria, Arquata Scrivia, Serravalle Scrivia, Novara, Arona, Borgomanero, Asti, Cuneo, Alba, Bra, Vercelli, Aosta e Domodossola.

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SU ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA