Cronaca

Oggi l'addio a Luciano Pivotto

Oggi l'addio a Luciano Pivotto
Cronaca 21 Novembre 2013 ore 11:17

Se n’è andato così, con un volo dal terzo piano, dalla sua mansarda di via Arnulfo dove abitava con la moglie Teresa e il figlio Andrea. Aveva 62 anni, Luciano Pivotto (nella foto con l'amico e collega Gigi Piana), originario di Trivero, una delle massime espressioni dell’arte contemporanea biellese,  conservatore tra l’altro dell’archivio fotografico della Fondazione Sella dalla fine degli anni Ottanta. Ha deciso così, di farla finita, andando ad aumentare la schiera di coloro che in questo tragico 2013 hanno preso la sua stessa decisione. L’artista ha forse in questo modo voluto rifiutare la malattia che lo aveva colpito e che lo avrebbe col tempo debilitato e che avrebbe fatto soffrire anche chi aveva al suo fianco.

Eppure dopo l’operazione a cui era stato sottoposto, le condizioni dell’artista sembravano essere migliorate. Ma chi lo conosceva bene se lo ricorda stanco, provato da quella lotta contro il male. Non se la sentiva inoltre di sottoporsi al ciclo di radioterapia che gli era stato prescritto. 
La sua prima mostra, seguendo la corrente dell’arte povera, risale al 1980. Aveva poi proseguito il suo cammino artistico con personali e collettive in svariate città italiane ed europee. Era stimato sia come artista sia come uomo. «Era una persona pura, con grandi ideali. Biella ha perso una persona di grande valore...», dice di lui Omar Ronda che lo conosceva da una vita, da quando erano ragazzi.
Erano le 8 passate da poco quando l’artista ha deciso di lanciarsi nel vuoto. E’ stato subito soccorso, ma per lui non c’è stato più nulla da fare. Anche dopo che il cadavere è stato rimosso, è continuata la spola delle tante persone che lo conoscevano. Tutte con le lacrime agli occhi, tutte con una parola buona e d’affetto per quell’uomo che tutti definiscono onesto e sensibile, dal cuore grande e dalla grande intelligenza.
L’addio è previsto per stamattina alle 10 e 30 con una cerimonia al cimitero di Biella.

V.Ca.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter