Menu
Cerca
Dai Carabinieri di Valle Mosso

Norme anti-Covid: sei cacciatori di cinghiale sanzionati per assembramento

Fermati dopo una battuta in territorio di Soprana. Fucili e licenze erano invece in regola.

Norme anti-Covid: sei cacciatori di cinghiale sanzionati per assembramento
Cronaca Valli Mosso e Sessera, 31 Gennaio 2021 ore 20:54

Norme anti-Covid: sei cacciatori di cinghiale sanzionati per assembramento.

Fioccano le sanzioni

Fioccano in questi giorni le sanzioni per la violazione della normativa anti-Covid. Nella giornata di sabato, i carabinieri di Valle Mosso hanno sanzionato sei cacciatori che avevano appena finito una battuta di caccia al cinghiale per la violazione delle direttive in quanto sarebbero stati sorpresi in evidente assembramento. Per tutti è scattata la sanzione di 400 euro. Il controllo è stato eseguito in territorio di Soprana.

Al ritorno dalla battuta

I sei erano stati visti già in precedenza nel pressi del rifugio Sella di Soprana da un sottufficiale dei carabinieri. Anche in quel caso non avrebbero rispettato le norme anti-contagio. I Carabinieri di Valle Mosso hanno dunque atteso il loro rientro. Per quanto riguarda armi e licenze, è invece risultato tutto il perfetta regola.

PER TUTTE LE ALTRE SANZIONI POTRETE LEGGERE IL SERVIZIO DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA