rabbia confesercenti

«Non faremo da banca alla Seab»

Protesta dei commercianti sugli acconti richiesti in bolletta: «Aumenti record»

«Non faremo da banca alla Seab»
Biella Città, 24 Febbraio 2020 ore 08:30

«Non faremo da banca alla Seab».

Confesercenti contro le ultime fatture

«Non possiamo esimerci dal fare il nostro lavoro e in questi giorni, tra tutte le altre cose, i nostri associati di Biella ci hanno fatto pervenire le loro fatture di Seab. A campione abbiamo fatto alcuni conti per vedere cosa è successo, anche se per vedere l’aumento basta guardare il totale della fattura, rispetto a quella ricevuta lo scorso anno a marzo». A dirlo è la direttrice di Confesercenti Biella, Lorella Bianchetto Buccia, che poi aggiunge: «La fattura di marzo 2019, conteggiava il conguaglio 2018 – parte fissa e parte variabile – ed addebitava un acconto per il 2019 solo per la parte fissa, pari alla parte fissa anno 2018. Ad agosto è arrivata a tutti una seconda fattura Seab che richiedeva un ulteriore acconto sul 2019 ( impropriamente chiamato conguaglio 2019) sia di parte fissa, quindi di fatto applicando un aumento sulla parte fissa richiesta per il 2018 (ultimo anno di cui abbiamo dati a consuntivo) che un acconto sulla parte variabile».

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella.

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno