Cronaca
Ieri a Cavaglià

Non era un cinghiale ma l'amico che viene colpito a un braccio e a una gamba

Per fortuna l'uomo ha riportato solo ferite lievi giudicate guaribii in una decina di giorni. Indagano i Carabinieri.

Non era un cinghiale ma l'amico che viene colpito a un braccio e a una gamba
Cronaca Basso Biellese, 18 Ottobre 2022 ore 11:53

È in fase di ricostruzione da parte dei Carabinieri, la dinamica dell'incidente di caccia avvenuto ieri pomeriggio (17 ottobre) nei boschi di Cavaglià. Un cacciatore è stato colpito a un braccio e a una gamba dai pallini sparati da un conoscente per un errore di valutazione. Per fortuna le ferite non sono risultate mortali.

Soccorso dal personale sanitario

L'infortunato è stato soccorso dal personale del “118” e portato in ospedale per essere sottoposto a tutti gli esami necessari e ad un eventuale piccolo intervento per estrarre i pallini. Le ferite sono comunque risultate lievi, giudicate guaribili in una decina di giorni.

Seguici sui nostri canali