aveva 74 anni

Non ce l’ha fatta il pensionato caduto al cimitero di Cavaglià

L'uomo era stato ricoverato in gravi condizioni dopo essere caduto da una scala mentre stava ripulendo la tomba della mamma nel cimitero del paese

Non ce l’ha fatta il pensionato caduto al cimitero di Cavaglià
Basso Biellese, 24 Agosto 2020 ore 09:31

Non ce l’ha fatta il pensionato caduto al cimitero di Cavaglià.

Giorgio Cabrio aveva 74 anni

La comunità di Cavaglià è in lutto per la morte di Giorgio Cabrio, 74 anni, avvenuta nei giorni scorsi all’ospedale Maggiore di Novara. L’uomo era stato ricoverato in gravi condizioni dopo essere caduto da una scala mentre stava ripulendo la tomba della mamma nel cimitero del paese. Il pensionato avrebbe perso l’equilibrio cadendo a terra e sbattendo violentemente la testa.

Giorgio Cabrio non risiedeva più a Cavaglià ma era molto legato al paese in cui possedeva una casa di proprietà. Da qualche anno si era trasferito a Savigliano, nel Cuneese, vicino all’unico figlio e alla sua famiglia. Impiegato alle Poste di Ivrea, ha poi diretto l’ufficio postale di Roppolo fino alla pensione.

Il ricordo di Bortolotto

A ricordarlo Augusta Bortolotto, consigliere comunale: “Giorgio era un uomo riservato, molto stimato e conosciuto in paese dove è vissuto dalla nascita fino allo scorso anno. Cavaglià era sempre nel suo cuore e avendo ancora la possibilità di utilizzare la casa di proprietà, era giunto all’inizio dell’estate per trascorrere la vacanza estiva tra i suoi amici e concittadini accanto alla sua adorata moglie. La sua dipartita così rapida e inaspettata ha lasciato tutti nello sconcerto proprio perché godeva di ottima salute, era molto attivo e il suo fisico leggero e scattante non poteva far presagire un tale epilogo”.

Le esequie non sono ancora note perchè in attesa di autopsia in quanto caduto su suolo pubblico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno