Nito Staich, il saluto del Coro Genzianella a 25 anni dalla morte

Tornano a cantare domani per il loro fondatore le voci del gruppo della Città di Biella.

Nito Staich, il saluto del Coro Genzianella a 25 anni dalla morte
09 Novembre 2019 ore 10:05

Il fondatore del gruppo canoro cittadino è mancato il 5 novembre 1994. Nito Staich verrà ricordato dalle sue “voci” domani, durante la messa in Duomo.

Il coro torna a omaggiare Nito Staich e suoi “ex”

Il Coro Genzianella – Città di Biella non l’ha mai dimenticato. A distanza di 25 anni, sono stati diversi i concerti tenuti dalla compagine per ricordare il suo storico fondatore, Nito Staich, venuto a mancare un lontano 5 novembre.

Anche in occasione di questa ricorrenza, le voci del Coro Genzianella torneranno a cantare per lui, questa volta nella più familiare occasione della messa che si terrà domanidomenica – 10 novembre – nel Duomo di Biella, alle ore 11.30. L’omaggio a Nito Staich sarà anche omaggio a tutti i coristi del gruppo scomparsi sino ad oggi.

Nito Staich
Nito Staich

La ferrata che porta il suo nome

A Nito Staich è intitolata la ferrata al Tovo, percorso difficile e fisicamente impegnativo adatto ad alpinisti esperti. La via, voluta dalla Provincia di Biella da un’idea delle guide alpine di Tike Saab, gli è stata dedicata in quanto Staich era un grande alpinista, allievo di Emilio Comici, e sulle montagne di Oropa era stato direttore sportivo delle funivie e gestore dell’Albergo “Savoia”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità