il caso

Nessuna traccia del passaggio dell’orso

C’è chi sostiene d’averlo visto al Piancone o in un orto a Valle Mosso. I carabinieri: «Nessuna prova»

Nessuna traccia del passaggio dell’orso
Valli Mosso e Sessera, 20 Luglio 2020 ore 09:12

Nessuna traccia del passaggio dell’orso.

Ancora mistero sull’animale

C’è o non c’è l’orso M29 nel Biellese? E’ transitato e si è già allontanato dopo aver sconfinato per l’ennesima volta dalla Valdossola, oppure a farla da padrona è la fantasia di qualcuno che, a onor del vero, sta cominciando ad alimentare la psicosi? Ormai è giallo.
L’orso, un esemplare maschio adulto in grado di percorrere una cinquantina di chilometri al giorno, sarebbe stato avvistato a Portula, nel Biellese. E nei giorni scorsi c’è chi giura d’averlo visto in fondo al proprio orto, in frazione Violetto di Valle Mosso, a due passi dalle case. Ovvio che non appena la segnalazione è giunta ai carabinieri di Cossato, una pattuglia si è subito portata sul luogo del presunto avvistamento insieme ai colleghi specialisti, i Carabinieri forestali. Chi ha fatto la segnalazione è persona attendibile, nessuno mette in dubbio le sue dichiarazioni. Ma di tracce dell’orso non ne sono state trovate nonostante i Carabinieri forestali abbiano battuto palmo a palmo la zona del presunto avvistamento.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno