Nei guai sei ubriachi al volante

Nei guai sei ubriachi al volante
Cronaca 28 Aprile 2014 ore 00:57

E’ una strage di patenti ritirate quella registrata nel fine settimane dai carabinieri che continuano a svolgere un gran lavoro di prevenzione lungo tutte le direttrici.

Tre nei guai. Solo ieri i militari del Nucleo radiomobile di Biella hanno denunciato tre automobilisti per guida in stato di ebbrezza. A tutti è stata ritirata la patebte e a uno, Akram J., 28 anni, di Cossato, è stata sequestrata anche la vettura in quanto ha fatto registrare un tasso di 2,33 grammi di alcol per litro di sangue, quasi cinque volte il limite massimo consentito. Gli altri due automobilisti denunciati sono Paola M., 32 anni, di Biella (tasso di 1,44) e Mauro B., 38 anni, di Sandigliano (tasso di 1,12).
Sabato una donna di 45 anni, fermata e controllata, ha inveito contro i carabinieri e si è rifiutata di sottoporsi al test con l’etilometro. Così, Barbara C., 45 anni, di Biella, è stata alla fine denunciata. La stessa sera è finito nei guai per lo stesso motivo anche Luca F., anche lui di 45 anni, di Biella.

Altra ubriaca. Sul registro degli indagati, due giorni fa, alle 5 del mattino, è finita anche un’altra ragazza, Debora S., 24 anni, di Sandigliano, che ha fatto registrare un tasso alcolico superiore al limite massimo consento: 0,92 grammi di alcol per litro di sangue. La giovane era alla guida di una Polo ed è stata fermata lungo via Ivrea da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo radiomobile.

E’ una strage di patenti ritirate quella registrata nel fine settimane dai carabinieri che continuano a svolgere un gran lavoro di prevenzione lungo tutte le direttrici.

Tre nei guai. Solo ieri i militari del Nucleo radiomobile di Biella hanno denunciato tre automobilisti per guida in stato di ebbrezza. A tutti è stata ritirata la patebte e a uno, Akram J., 28 anni, di Cossato, è stata sequestrata anche la vettura in quanto ha fatto registrare un tasso di 2,33 grammi di alcol per litro di sangue, quasi cinque volte il limite massimo consentito. Gli altri due automobilisti denunciati sono Paola M., 32 anni, di Biella (tasso di 1,44) e Mauro B., 38 anni, di Sandigliano (tasso di 1,12).
Sabato una donna di 45 anni, fermata e controllata, ha inveito contro i carabinieri e si è rifiutata di sottoporsi al test con l’etilometro. Così, Barbara C., 45 anni, di Biella, è stata alla fine denunciata. La stessa sera è finito nei guai per lo stesso motivo anche Luca F., anche lui di 45 anni, di Biella.

Altra ubriaca. Sul registro degli indagati, due giorni fa, alle 5 del mattino, è finita anche un’altra ragazza, Debora S., 24 anni, di Sandigliano, che ha fatto registrare un tasso alcolico superiore al limite massimo consento: 0,92 grammi di alcol per litro di sangue. La giovane era alla guida di una Polo ed è stata fermata lungo via Ivrea da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo radiomobile.