Musulmano semina il panico in chiesa Inneggiava all’Islam.

Musulmano semina il panico in chiesa Inneggiava all’Islam.
Cronaca 09 Aprile 2017 ore 23:00

È entrato in chiesa con addosso uno zaino, inneggiando all’Islam ed è scoppiato il panico tra i fedeli. E’ successo ieri mattina poco prima della messa, nella chiesa di San Sebastiano a Biella. Per bloccarlo sono intervenuti carabinieri e polizia. Ora un profugo di 33 anni in Italia con un permesso umanitario,  si trova ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Ponderano. Verrà denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e turbamento di funzioni religiose, un reato punibile con la reclusione fino a tre anni. Tra i primi a cercare di bloccarlo anche un vicebrigadiere dei carabinieri in servizio al Corpo Forestale dello Stato: una donna che è rimasta ferita ed è dovuta ricorrere alle cure mediche del personale del 118.
Shama Ciocchetti
Ampio servizio su Eco di Biella in edicola domani

È entrato in chiesa con addosso uno zaino, inneggiando all’Islam ed è scoppiato il panico tra i fedeli. E’ successo ieri mattina poco prima della messa, nella chiesa di San Sebastiano a Biella. Per bloccarlo sono intervenuti carabinieri e polizia. Ora un profugo di 33 anni in Italia con un permesso umanitario,  si trova ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Ponderano. Verrà denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e turbamento di funzioni religiose, un reato punibile con la reclusione fino a tre anni. Tra i primi a cercare di bloccarlo anche un vicebrigadiere dei carabinieri in servizio al Corpo Forestale dello Stato: una donna che è rimasta ferita ed è dovuta ricorrere alle cure mediche del personale del 118.
Shama Ciocchetti
Ampio servizio su Eco di Biella in edicola domani

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità