Cronaca

Muore in uno scontro tra la sua moto e un’auto

Muore in uno scontro tra la sua moto e un’auto
Cronaca 29 Settembre 2015 ore 17:34

E’ coinvolto anche un biellese nell’incidente mortale avvenuto sabato pomeriggio in via Torino a Buronzo nel quale ha perso la vita il vercellese Ivano Faraco, 40 anni, di Lamporo. L’uomo viaggiava in sella alla sua moto. Era con un gruppo di motociclisti e scooteristi (si parla di almeno un centinaio) diretti a Gattinara per un raduno. Al volante dell’auto, una Passat, c’era un uomo di Biella, Valerio B., 52 anni, che aveva al suo fianco una donna poi ricoverata per lievi ferite e un forte shock al Sant’Andrea di Vercelli. Sulla dinamica dell’incidente stanno ora indagando i carabinieri di Casanova Elvo e di Buronzo. Tutto sarebbe nato da una mancata precedenza da parte dell’auto. Lo schianto è stato notevole al punto che il quarantenne è caduto e i gravi traumi che si è procurato lo hanno ucciso sul colpo.
Tanto spavento ma per fortuna nessuna ferita, invece, per una donna di 50 anni di Quittengo che l’altra sera alle 20 e 30 è uscita di strada al volante della sua Yaris nei pressi di Rosazza. La colpa dell’incidente sarebbe di un capriolo che ha attraversato di colpo la strada spaventando la donna che ha perso il controllo dell’auto. E’ quanto almeno ha raccontato la donna ai carabinieri intervenuti come da prassi.
Senza feriti anche l’incidente avvenuto a Sordevolo tra due uomini che risiedono in paese, uno di 56 anni al volante di una Land Rover Defender, l’altro di 47 anni, alla guida di una Twingo. Alla fine, dopo l’arrivo dei carabinieri, i due, in un primo momento per nulla propensi a compilare la constatazione amichevole, si sono per fortuna messi d’accordo e hanno compilato il modello “cid”.
V.Ca.

E’ coinvolto anche un biellese nell’incidente mortale avvenuto sabato pomeriggio in via Torino a Buronzo nel quale ha perso la vita il vercellese Ivano Faraco, 40 anni, di Lamporo. L’uomo viaggiava in sella alla sua moto. Era con un gruppo di motociclisti e scooteristi (si parla di almeno un centinaio) diretti a Gattinara per un raduno. Al volante dell’auto, una Passat, c’era un uomo di Biella, Valerio B., 52 anni, che aveva al suo fianco una donna poi ricoverata per lievi ferite e un forte shock al Sant’Andrea di Vercelli. Sulla dinamica dell’incidente stanno ora indagando i carabinieri di Casanova Elvo e di Buronzo. Tutto sarebbe nato da una mancata precedenza da parte dell’auto. Lo schianto è stato notevole al punto che il quarantenne è caduto e i gravi traumi che si è procurato lo hanno ucciso sul colpo.
Tanto spavento ma per fortuna nessuna ferita, invece, per una donna di 50 anni di Quittengo che l’altra sera alle 20 e 30 è uscita di strada al volante della sua Yaris nei pressi di Rosazza. La colpa dell’incidente sarebbe di un capriolo che ha attraversato di colpo la strada spaventando la donna che ha perso il controllo dell’auto. E’ quanto almeno ha raccontato la donna ai carabinieri intervenuti come da prassi.
Senza feriti anche l’incidente avvenuto a Sordevolo tra due uomini che risiedono in paese, uno di 56 anni al volante di una Land Rover Defender, l’altro di 47 anni, alla guida di una Twingo. Alla fine, dopo l’arrivo dei carabinieri, i due, in un primo momento per nulla propensi a compilare la constatazione amichevole, si sono per fortuna messi d’accordo e hanno compilato il modello “cid”.
V.Ca.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter