Muore in autostrada, attesa per il funerale

Muore in autostrada, attesa per il funerale
08 Giugno 2017 ore 13:16

Si attende il nullaosta del magistrato di Ivrea che ha disposto l’autopsia, per conoscere la data del funerale di Mario Taragni, 51 anni di Tollegno, operaio in forza alla cooperativa “Team Service”, morto martedì notte, intorno alle 23 e 40, per le ferite riportate in un incidente avvenuto nel tratto di autostrada A4 compreso tra i caselli di Chivasso Centro e Chivasso Ovest, in direzione di Torino. L’amico e conducente dell’auto, Marc Costa, 48 anni, anche lui di Tollegno, è stato arrestato dalla Polizia stradale di Novara Est (competente lungo la tratta autostradale) per il nuovo reato di omicidio stradale (vedere tabella a lato). E’ infatti risultato positivo all’alcoltest con un tasso superiore a 1.50 grammi di alcol per litro di sangue, più di tre volte il limite massimo consentito. Su disposizione del magistrato, è stato messo ai domiciliari nella sua abitazione di Tollegno. Stamattina in Tribunale a Ivrea è prevista l’udienza di convalida dell’arresto.
Illesa, per fortuna, la compagna della vittima, Mirella Battaglin, 51 anni, nonché il conducente di un’altra auto coinvolta nello scontro, C.C., 74 anni, di Torino.
La tragedia. Mario Taragni viaggiava su una Citroen Berlingo condotta da Marc Costa. Era seduto sul sedile posteriore e stava conversando con la compagna e l’amico con le braccia appoggiate sui sedili davanti. Per cause ancora al vaglio della Polstrada, la Berlingo si sarebbe prima schiantata con violenza contro il guardrail per poi rimbalzare in carreggiata e urtare una Fiat Punto condotta dal torinese.
Per Taragni non c’è stato purtroppo nulla da fare: è stato catapultato fuori dall’abitacolo ed è morto sul colpo. Inutili per lui i soccorsi.

Si attende il nullaosta del magistrato di Ivrea che ha disposto l’autopsia, per conoscere la data del funerale di Mario Taragni, 51 anni di Tollegno (nella foto con la compagna), operaio in forza alla cooperativa “Team Service”, morto martedì notte, intorno alle 23 e 40, per le ferite riportate in un incidente avvenuto nel tratto di autostrada A4 compreso tra i caselli di Chivasso Centro e Chivasso Ovest, in direzione di Torino. L’amico e conducente dell’auto, Marc Costa, 48 anni, anche lui di Tollegno, è stato arrestato dalla Polizia stradale di Novara Est (competente lungo la tratta autostradale) per il nuovo reato di omicidio stradale (vedere tabella a lato). E’ infatti risultato positivo all’alcoltest con un tasso superiore a 1.50 grammi di alcol per litro di sangue, più di tre volte il limite massimo consentito. Su disposizione del magistrato, è stato messo ai domiciliari nella sua abitazione di Tollegno. Stamattina in Tribunale a Ivrea è prevista l’udienza di convalida dell’arresto.
Illesa, per fortuna, la compagna della vittima, Mirella Battaglin, 51 anni, nonché il conducente di un’altra auto coinvolta nello scontro, C.C., 74 anni, di Torino.
La tragedia. Mario Taragni viaggiava su una Citroen Berlingo condotta da Marc Costa. Era seduto sul sedile posteriore e stava conversando con la compagna e l’amico con le braccia appoggiate sui sedili davanti. Per cause ancora al vaglio della Polstrada, la Berlingo si sarebbe prima schiantata con violenza contro il guardrail per poi rimbalzare in carreggiata e urtare una Fiat Punto condotta dal torinese.
Per Taragni non c’è stato purtroppo nulla da fare: è stato catapultato fuori dall’abitacolo ed è morto sul colpo. Inutili per lui i soccorsi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno