Cronaca

Muore carbonizzato in casa

Muore carbonizzato in casa
Cronaca 06 Dicembre 2012 ore 11:30

Un biellese di 68 anni, Giovanni Vassallo, di Coggiola, è stato trovato carbonizzato nel soggiorno di  quella che era diventata la sua abitazione da quando, pochi anni fa, era andato in pensione, sulle colline di Andora, in provincia di Savona. Con lui è morto allo stesso modo anche uno dei suoi due cani, mentre l’altro, che si trovava in giardino, è riuscito a salvarsi.

La tragedia si è consumata martedì tra le 19 e 30 (quando a detta dei testimoni Vassallo avrebbe acceso la stufa) e le 23 e 30 quando è scattato l’allarme. L’appartamento è andato distrutto. Vassallo, sposato e padre di due figlie, molto conosciuto in Valsessera e soprattutto a Coggiola dove ha lavorato per una vita come idraulico nel suo piccolo laboratorio di via Crevacuore, è stato trovato con il cranio sfondato. Ciò potrebbe essere avvenuto a causa del calore sprigionato dal rogo oppure per un violento colpo.

TUTTI I PARTICOLARI LI TROVERETE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter