Menu
Cerca
PERICOLO VALANGHE

Munarin salvo per un pelo in quota: “Collassato pendio fino ai miei piedi”

L'esperto di montagna racconta quanto accadutogli e raccomanda attenzione.

Munarin salvo per un pelo in quota: “Collassato pendio fino ai miei piedi”
Cronaca Biella Città, 23 Gennaio 2021 ore 20:30

L’hanno messo in salvo l’istinto e l’esperienza. Roberto Munarin racconta quanto accaduto in quota e raccomanda attenzione a chi sale in montagna.

Il racconto: distacco di lastroni

“Oggi la Montagna mi/ci ha parlato! 23-01-2021
…siamo quasi in punta al Bric Paglie, versante S/O! La salita dall’Alpone deve essere gestita con cautela, conosco bene la zona, e la linea che abbiamo seguito era la più sicura! Eccoci alla base dell’ultimo “anfiteatro”…mi fermo, non mi piace…! L’Istinto e l’Esperienza si fanno sentire…! Arretriamo e ci fermiamo, in sicurezza, nei pressi di un pietrone dove ci prepariamo per la discesa, inizia a tirare un forte vento e il cielo è terso! Pochi minuti dopo, un tonfo sordo, l’ho sentito altre volte e non ha mai portato belle notizie…alzo gli occhi e il pendio collassa sino ai nostri piedi…! Lastroni…brutta storia! Il punto del distacco e di poco inferiore al metro per un fronte di 40/50 m…! Nessuna conseguenza per noi, solo un po’ di sano spavento…! Nel frattempo arrivano altri scialpinisti saliti dalla Cavanna che gentilmente mi aiutano a recuperare i miei sci, che avevo lasciato sul pendio, sotterrati sotto un metro di neve…! Grazie ragazzi per l’aiuto!
Mi raccomando Fuma Tansiun, le condizioni attuali, a causa del forte vento devono essere valutate attentamente…! La nostra esperienza, il nostro istinto ci vengono sempre in aiuto ma, ascoltare i segnali che ci invia la Montagna è fondamentale…! Buona Montagna a tutti e Fuma Tansiun…!”

Foto di Roberto Munarin

Pericolo valanghe: l’allerta di Arpa

Arpa Piemonte continua a tenere alto il pericolo valanghe nel suo bollettino. Per la giornata di domani, domenica 24 gennaio 2021, così segnala:

“Nella giornata di domenica il pericolo valanghe si manterrà sostanzialmente invariato. Saranno ancora presenti accumuli da vento oltre il limite del bosco, più diffusi sui versanti alle esposizioni sud- orientali, in particolare su Piemonte nord e sud. Il passaggio di un singolo escursionista può determinare il distacco di una valanga a lastroni generalmente di medie dimensioni; sui settori prealpini di A. Cozie Nord e A. Graie le dimensioni saranno più contenute.

L’attività valanghiva spontanea sarà in sensibile diminuzione, ma sono ancora possibili valanghe spontanee di superficie, a lastroni o a debole coesione dai pendii più ripidi.

Da lunedì graduale diminuzione del pericolo valanghe”.