Motociclista incastrato sotto il furgone

Motociclista incastrato sotto il furgone
Cronaca 29 Agosto 2016 ore 12:31

MASSERANO - Un motociclista di 33 anni di Cossato è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Novara per le ferite riportate in un incidente stradale avvenuto sabato alle 11 lungo la provinciale per Gattinara, nel tratto compreso tra il bar del Toro e il Calzaturificio Biellese, in frazione San Giacomo di Masserano. La dinamica dello scontro è ora al vaglio dei carabinieri che sono intervenuti da Cossato e da Coggiola.
Il motociclista - in sella a una potente Honda Cbr 1000 di cilindrata - era fermo in mezzo alla carreggiata, con la freccia segnaletica lampeggiante e pronto a svoltare a sinistra. Stava solo aspettando che dall’opposta direzione transitassero un furgone e un paio di vetture per proseguire la svolta. Dietro di lui si sono incolonnate due vetture, la terza è arrivata e ha tamponato le altre, la prima delle quali è finita contro la moto. Il motociclista, sbalzato di sella, è caduto nell’altra carreggiata proprio nel momento in cui stava arrivando un furgone il cui conducente non ha potuto far nulla per evitare l’impatto. Il giovane è così rimasto incastrato sotto l’automezzo.
Le auto incolonnate erano una Nissan Micra condotta da un ragazzo di 22 anni di Valle San Nicolao, il furgone Renault Expert condotto da un uomo di 31 anni, di Ronco Biellese, e la Citroen C2 guidata da una donna di 49 anni di Roasio che viaggiava in compagnia di una parente, 23 anni, anche lei di Roasio.
Per riuscire a liberare il giovane motociclista, sono intervenuti i Vigili del fuoco che hanno sollevato il furgone per mezzo di appositi cuscini gonfiabili. Portato in un primo momento in ospedale a Ponderano, il giovane - rimasto cosciente tutto il tempo - è poi stato trasferito a Novara. Nell’urto, molto violento, avrebbe riportato gravi lesioni alla spina dorsale. La prognosi è ovviamente riservata.
V.Ca.

MASSERANO - Un motociclista di 33 anni di Cossato è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Novara per le ferite riportate in un incidente stradale avvenuto sabato alle 11 lungo la provinciale per Gattinara, nel tratto compreso tra il bar del Toro e il Calzaturificio Biellese, in frazione San Giacomo di Masserano. La dinamica dello scontro è ora al vaglio dei carabinieri che sono intervenuti da Cossato e da Coggiola.
Il motociclista - in sella a una potente Honda Cbr 1000 di cilindrata - era fermo in mezzo alla carreggiata, con la freccia segnaletica lampeggiante e pronto a svoltare a sinistra. Stava solo aspettando che dall’opposta direzione transitassero un furgone e un paio di vetture per proseguire la svolta. Dietro di lui si sono incolonnate due vetture, la terza è arrivata e ha tamponato le altre, la prima delle quali è finita contro la moto. Il motociclista, sbalzato di sella, è caduto nell’altra carreggiata proprio nel momento in cui stava arrivando un furgone il cui conducente non ha potuto far nulla per evitare l’impatto. Il giovane è così rimasto incastrato sotto l’automezzo.
Le auto incolonnate erano una Nissan Micra condotta da un ragazzo di 22 anni di Valle San Nicolao, il furgone Renault Expert condotto da un uomo di 31 anni, di Ronco Biellese, e la Citroen C2 guidata da una donna di 49 anni di Roasio che viaggiava in compagnia di una parente, 23 anni, anche lei di Roasio.
Per riuscire a liberare il giovane motociclista, sono intervenuti i Vigili del fuoco che hanno sollevato il furgone per mezzo di appositi cuscini gonfiabili. Portato in un primo momento in ospedale a Ponderano, il giovane - rimasto cosciente tutto il tempo - è poi stato trasferito a Novara. Nell’urto, molto violento, avrebbe riportato gravi lesioni alla spina dorsale. La prognosi è ovviamente riservata.
V.Ca.