Cronaca

Morte di Federico: patteggia l'investitore

Morte di Federico: patteggia l'investitore
Cronaca 26 Aprile 2016 ore 18:11

Ha patteggiato come previsto una pena a un anno e undici mesi di reclusione, Andrea Alciato, 23 anni, di Coggiola, sotto processo per il reato di omicidio colposo per aver travolto e ucciso Federico Chiarelli (foto), 19 anni, studente dell’Alberghiero, anche lui residente nello stesso paese, che al momento dell’investimento si trovava a terra, forse colpito da un malore.

La famiglia di Federico, rappresentata dall’avvocato Calogero Palmeri, si è costituita parte civile e ha chiesto la citazione in giudizio del responsabile civile dell’assicurazione Axa (rappresentata dall’avvocato Roberto Gatti). Alla fine si è giunti a un accordo definitivo e al risarcimento del danno che ha spinto la Pubblica accusa (rappresentata dal procuratore Giorgio Reposo) a concedere il patteggiamento entro i termini per la concessione della sospensione condizionale come richiesto dal difensore, avvocato Carlo Boggio Marzet.

V.Ca.

Ha patteggiato come previsto una pena a un anno e undici mesi di reclusione, Andrea Alciato, 23 anni, di Coggiola, sotto processo per il reato di omicidio colposo per aver travolto e ucciso Federico Chiarelli (foto), 19 anni, studente dell’Alberghiero, anche lui residente nello stesso paese, che al momento dell’investimento si trovava a terra, forse colpito da un malore.

La famiglia di Federico, rappresentata dall’avvocato Calogero Palmeri, si è costituita parte civile e ha chiesto la citazione in giudizio del responsabile civile dell’assicurazione Axa (rappresentata dall’avvocato Roberto Gatti). Alla fine si è giunti a un accordo definitivo e al risarcimento del danno che ha spinto la Pubblica accusa (rappresentata dal procuratore Giorgio Reposo) a concedere il patteggiamento entro i termini per la concessione della sospensione condizionale come richiesto dal difensore, avvocato Carlo Boggio Marzet.

V.Ca.

Seguici sui nostri canali