Menu
Cerca
Il ricordo del dramma

Morirono nello schianto in auto, posata lapide sulla A26

La loro auto si schiantò contro un gruppo di cinghiali non lontano dal casello di Romagnano. Simonluca Agazzone e Matteo Ravetto erano conosciutissimi soprattutto nel mondo del calcio locale.

Morirono nello schianto in auto, posata lapide sulla A26
Cronaca 03 Giugno 2021 ore 09:45

Posata la lapide sulla A26 per ricordare la tragedia di due giovani amici. La loro auto si schiantò contro un gruppo di cinghiali non lontano dal casello di Romagnano. Simonluca Agazzone e Matteo Ravetto erano conosciutissimi soprattutto nel mondo del calcio locale.

Posata la lapide sulla A26

“Il vostro sorriso vivrà sempre con noi”. Questo il messaggio inciso sulla lapide che l’altro giorno è stata posata al chilometro 139, 400 dell’autostrada A26, in direzione Gravellona Toce, tra i caselli di Vercelli Ovest e Romagnano-Ghemme. La lapide è dedicata alla tragedia che accadde l’1 ottobre scorso in quel punto e che costò la vita a Simonluca Agazzone e a Matteo Ravetto, rispettivamente di 39 e 32 anni, due giovani conosciutissimi soprattutto nel mondo del calcio locale: Agazzone aveva giocato nel Borgopal, Ravetto nel Borgosesia, Santhià e Gattinara.

Lo schianto con i cinghiali

I due - come riporta Notizia Oggi-  erano con un amico quando improvvisamente sulla carreggiata si introdussero alcuni cinghiali. La vettura sbandò paurosamente e si schiantò. Si salvò solo l’amico, che era alla guida.