lo sfogo del nipote

“Mio nonno dimesso per far posto ai malati Covid. Ora è grave”

Lo sfogo del nipote, Luca Mantio, conosciuto per l'impegno della Pro loco di Biella.

“Mio nonno dimesso per far posto ai malati Covid. Ora è grave”
Biella Città, 18 Novembre 2020 ore 14:11

“Mio nonno dimesso per far posto ai malati Covid. Ora è grave”. Lo sfogo del nipote, Luca Mantio, conosciuto per l’impegno della Pro loco di Biella.

“Nonno dimesso ieri, negativo al Covid, ora grave”

Ha affidato il suo sfogo a Facebook Luca Mantio, conosciuto nel Biellese per l’impegno profuso nella Pro loco di Biella.Il nonno di 87 anni, dopo due settimane di ricovero all’ospedale di Ponderano, è stato dimesso ieri. Le sue condizioni, nella notte, si sono aggravate e oggi è stato necessario un nuovo ricovero. Ecco le sue parole:

“Non sono uno da piantare casino, ma adesso mi sono rotto il piffero.
Nonno ricoverato 15 giorni, non viene nemmeno guardato, ieri dimesso perché il reparto diventa Covid. Oggi per essersi aggravato siamo costretti a riportarlo in ospedale. Me lo volete fare morire? Ditemelo prima. Per fare aree Covid avete intere aree vuote e il vecchio ospedale a disposizione.  Stavolta qualche testa salta davvero!”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità