Il caso

Ragazzo di 20 anni minacciato di morte da un coetaneo: “Dammi 2mila euro o ti ammazzo”

Intervento della Polizia.

Ragazzo di 20 anni minacciato di morte da un coetaneo: “Dammi 2mila euro o ti ammazzo”
Cronaca Biella Città, 15 Settembre 2021 ore 14:12

Nella giornata di venerdì 10 settembre un equipaggio della Polizia di Stato, a seguito di richiesta su linea telefonica d'emergenza 112 Nue, veniva inviato presso una agenzia di prestiti di Biella in quanto veniva segnalata una persona in forte stato di agitazione e quindi probabilmente bisognosa di aiuto. Sul posto si recavano immediatamente pattuglie della Squadra Volante, le quali trovavano sul posto una persona che dichiarava agli agenti di essere stata vittima di minacce di morte se non avesse consegnato 2000 euro ad un'altra persona marocchina, anno 2001. La consegna sarebbe dovuta avvenire nei pressi dell'agenzia, ma il repentino intervento degli operatori della squadra volante ha impedito che il fatto si verificasse. L'uomo marocchino subito fermato dagli agenti veniva tratto in arresto. Si precisa che la vittima non era la prima volta che subiva suddette minacce. Sottoposto a perquisizione domiciliare al marocchino venivano rinvenuti inoltre 15,1 grammi di Hashish e per tale fatto veniva deferito all'autorità giudiziaria anche per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Nella giornata di ieri il GIP presso il Tribunale di Biella ha proceduto alla convalida dell'arresto e all'applicazione della misura cautelare in carcere.